Jut, proverbi tedeschi: la Germania e il meteo

6 August 2015

Share Button

L’estate è il periodo ideale per visitare Berlino, soprattutto se si ha l’appoggio di qualcuno sul posto. A chi non è capitato di chiedere o sentirsi chiedere alla vigilia del viaggio: “Che tempo fa lì?”.
Come se l’estate berlinese non fosse tanto imprevedibile quanto la sua città…

A mie spese però ho imparato che – es gibt kein schlechtes Wetter, es gibt nur falsche Kleidung – perchè giustamente, secondo la mentalità teutonica, se hai i vestiti giusti il tempo non è mai un problema. Ammetto che questa massima tedesca suona sempre molto bene, ma ahimè io ho ancora la tendenza ad organizzarmi in base al mio animo mediterraneo: c’è bel tempo – schönes Wetter; brutto tempo – schlechtes Wetter o tempo stabile beständiges Wetter.

Per esempio se piove a dirotto, o a catinelle che dir si voglia – es regnet wie aus Eimern – (letteralmente piovono secchi) o se c’è un tempo da lupi, che in tedesco si traduce con – Hundewetter – tempo da cani – il proverbio dice – bei diesem Wetter jagt man keinen Hund vor die Türcon questo tempaccio non esce neanche un cane….e io mi trovo piuttosto d’accordo.

Tutt’altra musica invece quando c’è bel tempo – das schöne Wetter lockt alle ins Freieil bel tempo invita ad uscire all’aperto e soprattutto a Berlino – das schöne Wetter verführt zum Nichtstunil bel tempo invoglia a non far niente.

A volte però bastano pochi giorni di temperature molto più alte che subito ci si lamenta del caldo bestialewas für eine Affenhitze!.
La cosa che ho sempre trovato curiosa è che in Italia, almeno in Emilia, il caldo può essere un caldo bestiale, ma soprattutto un caldo porco. In Germania invece è, letteralmente, un caldo da scimmie Affenhitze appunto. Questo modo di dire pare abbia avuto origine proprio a Berlino, dove alla fine del XIX secolo, la casa delle scimmie, presso il giardino zoologico, era estremamente calda.

Parlare del tempo e sopratutto lamentarsene è una consuetudine abbastanza comune, infatti la saggezza popolare tedesca ha un bel proverbio che a noi manca: Den Sommer liebt man besonders im Winter und den Winter im Sommer l’estate si ama particolarmente in inverno e viceversa.

In ogni caso, qualunque sia il tempo (forse non solo atmosferico) esso è destinato, nel bene o nel male, a cambiare: Montagswetter wird nicht wochenalt (in sostanza: il tempo di lunedì non durerà tutta la settimana…).

Quindi per tornare alla domanda iniziale, il segreto sta tutto nello Zwiebelprinzip, il principio del vestirsi a cipolla di cui gli amici tedeschi sono sicuramente abili esperti.

sabee lanzSabina Lanzoni: Ancora oggi mia madre ama raccontare che la mia propensione per la lingua tedesca si intuiva già durante le nostre prime vacanze al mare. Pare infatti che, fin da piccola, amassi inventare parole dal suono germanofilo, ma ahimè totalmente incomprensibili anche ai bambini tedeschi della riviera adriatica della metà degli anni ’70. Fortunatamente la maturità linguistica ha supplito tale lacuna e l’estate seguente la caduta del muro ho vissuto il mio primo periodo berlinese. Dagli anni dell’università (Dams, con indirizzo storia del cinema…tedesco, na klar!) ho sempre continuato a frequentare ed amare la città nel suo costante divenire.

Jut, ovvero gut in dialetto berlinese, vuole essere un piccola rubrica per condividere proverbi e modi di dire, nella doppia versione italiano-tedesca, sia per il puro piacere della
conoscenza della lingua e sia per offrire una buona risposta quando serve.
A buon intenditore poche parole… dem Kenner reichen wenige Worte.

Share Button