Italo-Berliner: gli italiani che cambiano la capitale tedesca

24 November 2014

Share Button

Il fenomeno della presenza italiana a Berlino è da tempo sotto i riflettori dei mass media. Sul tema sono usciti articoli di giornale, istant book, servizi tv, quasi tutti segnati da semplificazioni e mitizzazioni.

Il volume “Italo-Berliner – Gli italiani che cambiano la capitale tedesca” (casa editrice Mimesis), curato da Elettra de Salvo, Laura Priori e Gherardo Ugolini, si pone invece come obiettivo una radiografia approfondita della comunità italiana residente a Berlino, analizzandone lo spessore storico, le dinamiche evolutive, le tipologie sociali, le motivazioni personali e i percorsi collettivi e individuali.

Attraverso saggi di esperti, interviste con italo-berlinesi “vecchi” e “nuovi” eItalo-Berliner_libro una galleria di immagini che documenta le tracce d’italianità sparse per la metropoli, il libro illustra il contributo che gli italiani hanno dato, e danno, al cambiamento della capitale tedesca.

Gherardo Ugolini vive a Berlino dal 1999, dove è stato docente per dieci anni alla Humboldt-Universität. Dal 2008 è professore all’Università di Verona.

Elettra de Salvo, da 35 anni in Germania e da 20 anni a Berlino, è attrice, performer, regista e coach. Nel 2012, insieme all’Istituto Italiano di Cultura di Berlino, ha realizzato un ciclo di incontri dal titolo “Italo-Berliner, un rifugio culturale?”.

Share Button