Il ritorno di Carlo Magno a Francoforte

26 November 2014

Share Button
Come apparirà la statua una volta collocata sul ponte. © Stadt Frankfurt am Main

Come apparirà la statua una volta collocata sul ponte. © Stadt Frankfurt am Main

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – I lavori di ristrutturazione dell’Alte Brücke sono finalmente quasi terminati, prima di Natale il traffico potrà tornare a scorrere regolarmente in entrambe le direzioni. Ma questo sollievo – i lavori duravano da molto – si accompagna con la notizia che è stata trovata una soluzione anche per quanto riguarda il ricollocamento della statua di Carlo Magno sul ponte stesso.

L’originale infatti rimarrà nell’Historisches Museum mentre, ad adornare il ponte, verrà posta una copia finanziata da privati. La città ha già cominciato la raccolta di fondi e ventimila dei centomila euro necessari sono già stati raccimolati. Tra i principali donatori ovviamente le banche, le prime a essere chiamate in causa per restituire alla città almeno una parte misera di quello che riescono a prendere dalla città.

La statua originale risale al 1844 per celebrare i mille anni del Trattato di Verdun con cui vennespartito il regno di Carlo Magno. Posizionata sul ponte fino alla sua distruzione nel 1914 venne poi traslocalta nel cortile del Museo di Storia, fu danneggiata durante la seconda guerra mondiale e solo nel 1988 venne di nuovo esposta.

Ora, una copia tornerà sul ponte originario e piano piano Francoforte prosegue nella sua opera di ricostruzione sia materiale che identitaria cominciata di fatto negli anni Ottanta con l’impegno del comune nella ricostruzione degli edifici storici. Certo, come ogni costruzione/ricostruzione identitaria si tratta sempre di un processo falsato e orientato dagli obiettivi del presente. Dove esattamente Francoforte stia andando ora è presto per dirlo, ma possiamo immaginare che qualsiasi direzione si prenda non si potrà prescindere dagli enormi interessi economici che ruotano intorno alla nostra città.

[ale.gra]

Share Button