Görli, una cartolina da Kreuzberg

13 July 2015

Share Button

E quello mi ha detto: ci puoi fare un picnic oppure puoi bere una birra all’Edelweiss seduto fuori sulla sdraio, nelle giornate belle, con la faccia rivolta al sole come fossi pure tu una fresia sul balcone.
E io: Una fresia?
E lui: Sì, che vuoi? Mi piacciono le piante.
E io: Ok.
E lui continua: poi magari, entrando, ti mangi pure un polletto al chiosco… li hai mai assaggiati?
E io: Sì, divini. Ma c’è sempre la fila.
E lui: comunque, una volta dentro, getti un occhio alla piscina, guardi la gente che impara a nuotare, con le pelli bianchicce che si riflettono sull’acqua.
E io: Tranne i turchi.
E lui: Tranne i turchi.
E io: Ma ci sono i pusher.
E lui: Sì, e tenteranno a quel punto di distrarti, di venderti l’erba, ma non tanto da impedirti di arrivare ai gradoni dell’anfiteatro e, da lì, sulla collina. Puoi sederti allora, no?, e guardare la gente che va è che viene, tutta quella gente così diversa e apparentemente qualsiasi, e tutti dannatamente insieme: i mendicanti con gli hipster, le famiglie con i bambini, i vecchi con i giovani, i tossici, e chi legge il giornale, chi pratica lo yoga, la giocoleria, chi salta con gli skateboard, chi semplicemente passa, come me, come te, in bicicletta, per uscire laggiù, verso il canale, scivolando e risalendo per i dossi, lasciandosi alle spalle il profilo della chiesa, che bello che è, all’imbrunire, asciutto che pare un coltello, stagliato contro il cielo che ti verrebbe voglia di toccarlo con le mani, accartocciarlo come fosse di carta e portartelo via…
E io: sì ma insomma il punto qual è?
E lui: Niente. È solo che io la vedo così: è brullo, è sporco, e ci sono parchi sicuramente più belli di questo in questa città. Però che vuoi? C’è aria di libertà e sempre un buon motivo per volergli bene, mi pare… in fondo è Görlitzer Park.

    • Naviga la mappa per foto e per localizzare il luogo che ha ispirato la cartolina

 ☟⬇⬇↓☟

*Questo post è stato pubblicato originariamente su Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin, un progetto di Nora Cavaccini. Segui il progetto su Facebook.

Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin è un “viaggio” fisico e letterario a Berlino. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di chi scrive ma che, al tempo stesso, può rappresentare una via alternativa per scoprire la città. Per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, ne subiscono il fascino. Berlinesi e non.

Ogni post è costituito da un breve un racconto. A ogni racconto è associata una mappa. Qui, cliccando sugli indicatori, comparirà una descrizione. Si tratta di informazioni “turistiche” che non mirano ad essere esaustive ma a collocare meglio il racconto nei luoghi che lo hanno ispirato.

Share Button