Giornata della Memoria 2017: quest’anno dedicata ai disabili assassinati durante il nazismo

27 January 2017

Share Button

Giornata della Memoria 2017

Nella giornata della memoria, oggi, venerdí 27 gennaio 2017, Berlino onora il ricordo delle vittime dell’olocausto 72 anni dopo la liberazione di Auschwitz da parte delle truppe sovietiche, avvenuta il 27 gennaio del 1945.
Con una sessione straordinaria del Bundestag, quest’anno vengono ricordati in modo particolare tutti coloro che subirono il programma di eutanasia che il regime nazista applicò nei confronti di oltre 300.000 malati e disabili in tutta Europa e che includeva anche sterilizzazioni e torture di ogni tipo. A questo proposito un attore con la sindrome di Down, Sebastian Urbanski, sarà ospite del parlamento tedesco e leggerà la lettera di una delle vittime del terribile programma, altrimenti noto come Aktion T4.

Sebastian appartiene alla compagnia di teatro RambaZamba ed è la prima persona con disabilità intellettiva a intervenire all’interno del parlamento. Urbanski, che si è detto onorato ed emozionato, leggerà una lettera di Ernst Putzki, ucciso a 41 anni ad Hadamar, in Assia. Due anni prima aveva scritto alla madre “Qui le persone sono ridotte a scheletri e muoiono come le mosche”, per poi aggiungere “Si seppelliscono ossa coperte di pelle, senza bara”.
La toccante lettera era stata intercettata e inserita nella cartella clinica del paziente.
All’evento sarà presente anche il sindaco, Michael Müller (SPD), che ha ribadito il fatto che la memoria sia “il compito del futuro”. Alle 11.30 ci sará una veglia-raduno presso il Memoriale dell’Olocausto, vicino al Bundestag.
L’Holocaust-Gedenktag è stato introdotto in Germania dall’ex-presidente della repubblica Roman Herzog, morto in questi giorni a 82 anni.

Share Button