Germania e salute: pochi tedeschi vivono in modo sano. A Berlino si fa attivitá fisica, ma si fuma troppo

23 August 2016

Share Button

1010696074_1de2a6172d_o

Un’indagine di mercato condotta dalla GfK su un campione di circa 2800 persone, si è interrogata sulle abitudini dei tedeschi e in particolare sul fatto che possano essere o meno considerate “sane”. Tra i parametri valutati ci sono l’alimentazione, lo stress, l’attivitá fisica e l’astinenza o meno da abitudini nocive come fumare o bere troppo. I risultati sono stati presto diffusi dalla stampa, ingenerando curiositá e un inevitabile dibattito.
Berlino ha mostrato un profilo interessante. Per quanto riguarda l’attivitá fisica, infatti, i berlinesi sono risultati i migliori, in Germania, almeno secondo il punto di vista dell’Organizzazione mondiale della sanità. Fanno sport, cercano in generale di non restare inattivi e di combattere i pericoli della sedentarietá, che rischia di minare, sul lungo periodo, la salute dei tedeschi. Nonostante negli ultimi due anni si sia registrata in Germania una percentuale soddisfacente di persone fisicamente attive, infatti, é vero anche che la maggior parte dei tedeschi lavorano in ufficio o svolgono attivitá che escludono il moto. Molti restano inoltre alla scrivania anche durante le pause di relax e alcuni addirittura arrivano a trascorrere il 73% del loro tempo seduti. Questo fattore, spesso trascurato, ha un impatto negativo sul metabolismo e su molti altri fattori importantissimi per la salute.

Da avanguardia fieramente salutista, Berlino invece diventa fanalino di coda quando si considera il parametro del fumo. In base allo stesso studio, infatti, un tedesco su tre risulterebbe fumatore, nonostante le terrificanti campagne fotografiche che recentemente mostrano sui pacchetti di sigarette immagini fortemente disturbanti, allo scopo di fungere da deterrente. In Sassonia, invece, si registrerebbe la media nazionale più bassa di fumatori.
Sorprendentemente, le abitudini più sane sarebbe rilevate nello stato federale di Mecklenburg-Western Pomerania, in cui si registra un livello di benessere di molto inferiore a quello di altri Länder. Il record negativo sarebbe invece appannaggio di North Rhine-Westphalia e Baden-Württemberg, dove solo il 9% dei residenti vivrebbe una vita salutare. La nostra Berlino sarebbe a metá strada, con un 11% non entusiasmante.
Ma è il dato nazionale ad essere particolarmente deprimente, stando a quanto emerge dalla relazione stilata dalla compagnia di assicurazione DKV e del centro per la salute dell’Universitá Tedesca dello Sport di Colonia. Solo l’11% dei tedeschi, infatti, stando ai dati raccolti, vivrebbe in modo sano. Per quanto riguarda un’analisi più specifica legata alla divisione della popolazione per genere, nel complesso le donne risultano più in salute degli uomini. Tendono ad essere piú sedentarie, ma sono anche meno dipendenti dal fumo, dall’alcol e dalla cattiva alimentazione e nel complesso sopportano meglio lo stress.

Share Button