Germania, dal 2015 il pedaggio autostradale riservato agli stranieri

23 December 2013

Share Button

Era già stato inserito nel piano di governo condiviso dalla grande coalizione, domenica è stato confermato in prima persona dal nuovo Ministro dei Trasporti, Alexander Dobrindt (Csu).

In un’intervista a Bild am Sonntag, Dobrindt è stato interpellato sulla possibilità di inserire un pedaggio automobilistico sulle autostrade tedesche rivolto soltanto ai viaggiatori stranieri.

Una novità che potrebbe portare nelle casse del paese circa un miliardo di euro in quattro anni, un cifra che potrà servire «a migliorare la rete autostradale e finanziare nuovi progetti senza pesare sui contribuenti» teutonici.

Nelle idee del Ministro, il pedaggio potrebbe avere un costo annuale di circa 100 euro, con un modello “a bollini” simile a quello applicato in Austria. Ma di questi dettagli ci sarà tempo di discutere nel 2014, anno in cui Dobrindt preparerà e presenterà il disegno di legge. Il varo, comunque, non avverrebbe prima del 2015.

La norma, per molti, è discriminatoria: perché fare pagare soltanto gli stranieri? La Germania dovrà trovare una soluzione che non violi le normative europee in materia, che prevedono il rispetto dei principi di equità tra i cittadini dell’Unione.

Per aggirare questo scoglio, la Germania potrebbe decidere di far pagare il pedaggio anche ai tedeschi, salvo poi scalare l’importo speso dalle tasse di possesso dell’automobile. Staremo a vedere.

Share Button