Fuck for Forest, a Berlino il porno salva l’ambiente

4 June 2013

Share Button
Una scena del film (foto promozionale)

Una scena del film (foto promozionale)

“Quando trasmetti un film con due animali che si riproducono, è un documentario naturalistico. Quando invece mostri due umani che fanno sesso, è porno e viene vietato a tutti le persone minori di una certa età. In fondo, però, si tratta solo di natura”.

Comincia così il “Manifesto dell’amore” di Fuck for Forest, un progetto benefico basato a Friedrichshain che utilizza la pornografia come strumento di raccolta fondi. “Tutte le donazioni”, assicura il sito dell’associazione no-profit, sono destinate alla protezione della natura in pericolo. La parte sessuale è solo il nostro modo per rimanere ispirati – lo troviamo naturalmente eccitante”.

Ora Fuck for Forest, progetto creato nel 2004 e finanziato per un breve periodo anche dalla Norvegia, è diventato protagonista di un documentario. Il film, girato da due videomaker che non fanno parte del gruppo, uscirà in festival e piccoli cinema tedeschi (e non solo) a partire dalla prossima settimana.

FFF è aperta alla collaborazione: chi vuole può inviare una propria foto (o video) e diventare anch’egli attivista, sosterrà cause benefiche in Brasile, Perù, Slovacchia, Ecuador e Costa Rica. L’associazione ha raccolto fino a questo momento 245.549 euro. Per tutte le informazioni, c’è il sito ufficiale di Fuck For Forest.

Share Button