Francoforte, pugno duro contro i mendicanti

3 December 2015

Share Button
Foto © Jo.sau/ Flickr / CC BY 2.0

Foto © Jo.sau/ Flickr / CC BY 2.0

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – I provvedimenti presi dalla città contro chi chiede denaro per strada nella Innenstadt sembrano dare i primi effetti. Questa è la conclusione di Markus Frank, esponente cittadino della CDU che, in quanto Ordnungsdezernent – cioè l’ “assessore all’ordine” – ha formulato le direttive per le forze dell’ordine.

Da metà novembre infatti è  stato deciso di punire chi con troppa insistenza chiede denaro ai passanti, soprattutto sullo Zeil. L’attività di accattonaggio è ora “contraria all’ordine” e può essere punita con una multa pecuniaria.

L’aumento di controlli con l’intervento di agenti in borghese quindi sembrerebbe aver portato buoni risultati, che, nell’idea dell’amministrazione probabilmente consiste nell’avere un centro cittadino ripulito. Se proprio poveri e mendicanti devono farsi vedere, devono farlo con educazione e senza infastidire.

Ciò che rimane interessante da osservare è l’idea, non nuova nelle nostre società, di criminalizzare il povero. L’impiego delle forze dell’ordine e della legge per risolvere un problema che forse affonda le radici in una dimensione più sociale e politica che non il semplicemente criminale.

Un’idea, questa, impiegata a garanzia di un centro cittadino presentabile al pubblico e ai consumatori che percorrono avanti e indietro lo Zeil che non rifiuta di considerare proprio questo centro cittadino come elemento strutturalmente legato al resto della città, dove non necessariamente tutti sono ricchi.

L’altra osservazione che si può fare è che veramente, forse, le forze dell’ordine non hanno di meglio da fare che occuparsi di chi chiede qualche moneta per strada.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

Share Button