Francoforte, la street art di protesta “all’assalto” della BCE

16 October 2013

Share Button
murale

© Il Mitte

Franfocorte – Da poco più di una settimana è ricominciata un’altra graffiti-session al cantiere della BCE. Causa mal tempo, i lavori di ripittura si stanno protraendo più del solito, ma anche questa volta gli artisti promettono un ottimo risultato.

È da più di un anno che periodicamente il cantiere viene lasciato a disposizione a graffitari francofortesi e non per poter esprimere la loro arte. A volte le immagini sono semplicemente belle, durante la campagna elettorale ne erano apparse di riferite ai politici, ma  spesso si sono susseguite alcune con a tema l’euro e il denaro o dal carattere esplicitamente critico verso la BCE stessa. Abbastanza critico da venire velocemente rimossi.

Periodicamente infatti il muro di cinta del cantiere, sormontato da filo spinato come quello di una prigione, viene riverniciato e solo raramente la BCE ha deciso di mantenere uno dei murales. In ogni caso, puntualmente, gli street artist ricominciano da capo il loro lavoro.

A questo giro di giostra già si intravede la direzione dove puntano gli schizzi, non ci resta che aspettare quando saranno terminati e allieteranno la vista dei passanti che si rilassano sul lungo-Meno.

Tutte le foto sono © Il Mitte / Alessandro Grassi

murale2

murale3

murale4

(ale.gra)

Share Button