Pio La Torre e l’anti-mafia raccontanti dal figlio Franco in un incontro a Francoforte

26 January 2016

Share Button
La copertina del libro di Franco La Torre.

La copertina del libro di Franco La Torre.

Francoforte – All’estero parlare di mafia e della storia politica correlata significa affrontare di petto il re degli stereotipi sull’Italia. Ancora di più se a parlarne è qualcuno che ne è stato toccato e condizionato in prima persona e nel profondo degli affetti come Franco La Torre, figlio del deputato Pio La Torre ucciso dalla mafia nel 1982.

E Sabato 30 gennaio, proprio Franco La Torre presenterà il suo libro “Sulle ginocchia. Pio La Torre, una storia presso la libreria Weltenleser, a partire dalle 17:00. Un’evento pensato e reso possibile dall’associazione Italia Altrove Francoforte, nata di recente con l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura italiana fra gli italiani (e non) sulle sponde del Meno.

La storia pubblica di Pio La Torre è nota: si tratta infatti dell’uomo a cui dobbiamo la legge sul reato di associazione mafiosa (il noto art. 416 bis) e sulla confisca dei beni alla criminalità organizzata. Ciò che questo libro propone di diverso è il racconto autentico della vita pubblica e privata di un padre, di un politico, di uomo comunemente coraggioso che ha combattuto la mafia anche e soprattutto nelle piccolezze del quotidiano, pagandone il relativo prezzo. Nè un’analisi dell’azione politica o è una mera biografia: il libro di Franco La Torre e l’incontro di Sabato 30 Gennaio saranno l’occasione per conoscere e dare la giusta memoria ad una figura carismatica e coraggiosa, ma anche di parlare di giustizia sociale e la lotta alle mafie con chi questi temi li ha vissuti, e li vive, sulla propria pelle.

“Sulle ginocchia. Pio La Torre, una storia” – incontro con Franco La Torre, storico ed esperto di cooperazione internazionale.

Presso la libreria Weltenleser, Oeder Weg 40, a partire dalle 17:00. Incontro esclusivamente in lingua italiana. Ingresso gratuito.

Posti limitati, si prega di iscriversi dal sito oppure inviando una email a [email protected]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

Share Button