Berlino, organizza party su Facebook: arrivano in 40 e spaccano tutto

1 October 2012

Share Button

Più che un party selvaggio, volevano organizzare una festa per pochi intimi. Per farlo, però, si sono affidati al mezzo sbagliato: Facebook. Proprio sulla piattaforma sociale più utilizzata al mondo, infatti, la situazione è degenerata, a causa di qualche passaparola di troppo inoltrato da qualche “amico” eccessivamente solerte. Così, alle 21 di venerdì scorso, quando è suonato il campanello, davanti alla porta c’erano oltre 40 persone. E la situazione è degenerata improvvisamente.

Protagonisti della disavventura due fratelli berlinesi, di 17 e 19 anni, che volevano organizzare una festa con altri otto amici, approfittando della casa lasciata libera per una sera dai genitori. Quando davanti al proprio appartamento di Steglitz hanno visto radunarsi oltre 40 persone, ben più di quelle previste originariamente dall’evento Facebook, i ragazzi hanno detto che la festa era annullata. Una decisione che ha scatenato la rabbia dei presenti, che hanno sfondato la porta, spaccando i vetri delle finestre davanti ai due proprietari.

Non solo: gli intrusi hanno rubato anche un telefono cellulare, prima di allontanarsi facendo perdere le proprie tracce. I due fratelli hanno chiamato subito la polizia, ma il gruppo è riuscito a scappare in tempo. Ora le forze dell’ordine stanno indagando: sui vandali pesano le accuse di furto e di violazione di domicilio. Non è la prima volta che si verifica un evento del genere. In Inghilterra andò ancora peggio ad un sedicenne, Bradley McAnulty, che, dopo aver invitato al suo party di compleanno alcuni amici, si ritrovò la casa invasa da oltre 400 persone.

Share Button