Ex-Fabrica: Spazi mutanti urbani in mostra alla Funkhaus

5 November 2015

Share Button
FunkhausStudioBerlin_2

Funkhaus Studio / Photo © thomann.de

Si chiama Ex-Fabrica, Spazi mutanti nei residui di identità urbane la mostra che inaugurerà domani 6 novembre 2015, nello splendido edificio della Funkhaus, in Nalepastraße 18, ex sede della Radio nazionale della RDT. Un evento patrocinato dall’Istituto Italiano di Cultura dell’Ambasciata Italiana a Berlino, nato da un progetto di Sabatino Cersosimo e Claudia Vitari, due artisti italiani che da diversi anni lavorano a Berlino e che hanno sviluppato l’idea di una mostra itinerante che rifletta su storia e identità urbane post-industriali attraverso il linguaggio artistico. Entrambi sono nati a Torino, città con un ruolo importante nella storia contemporanea italiana e con quartieri legati a un processo di industrializzazione analogo a quello della zona di Schöneweide, sede dei loro atellier. Qui ha avuto origine a fine Ottocento il gruppo industriale AEG, i cui luoghi di produzione a Oberschöneweide sono stati progettati dall’architetto Peter Behrens, che ha influenzato in modo significativo il carattere dell’architettura industriale berlinese.

Einladung_Ex-fabrica

I due artisti italiani, per la prima tappa della loro mostra itinerante, hanno deciso di farsi accompagnare da altri due artisti tedeschi Alexander Habisreutinger e Joachim Seinfeld che hanno realizzato opere simili a quelle dei due organizzatori italiani. Studi sull’ambiente Post-Industriale.

La mostra sarà accompagnata da un testo critico della storica dell’arte Marlen Tischer, già curatrice della Zentral Ausstellung nel Kunst am Spreeknie Festival di quest’anno.

 

Vernissage: 6 novembre 2015 dalle 18 alle 21 presso il Funkhaus.

Durata dell’esposizione: dal 7 al 29 novembre 2015

Orari: da giovedì a domenica dalle 12 alle 18.

Share Button