Per una serata in discoteca a Berlino, ecco le regole del bon ton

18 November 2016

Share Button

discoteca

di Arianna Tomaelo

Ebbene sì: se stasera avete optato per la discoteca, e il programma prevede musica tecno, cocktails in bicchieri di plastica e piedi sofferenti per le 12 ore di tacchi che li aspettano, prima di andare a mettervi in coda all’entrata vi consiglio di dare uno sguardo a questi quattro punti che potrebbero salvarvi la serata.

1. Cominciamo dalla fila: il buttafuori decide chi entra e chi no, quindi attenzione, perchè durante tutta l’attesa sarete costantemente sotto il suo sguardo vigile. La politica su come comportarsi in questo frangente cambia di discoteca in discoteca, anche se ci sono dei punti che dovreste sempre tenere a mente. Eccoli elencati:
l’outfit dovrebbe sempre essere in linea con il tipo di locale nel quale volete andare. Informatevi sulle pagine Facebook, dove solitamente trovate le foto degli eventi. Ci sono anche diversi blog utili per trovare qualche consiglio su cosa indossare. Insomma, scoprite quali sono gli outfit più diffusi nel tipo  di club che avete scelto e cercate di essere in linea con la serata.
– la sobrietà, e non nel senso di non essere troppo vistosi, ma nel senso di non presentarsi alla porta completamente ubriachi o sotto l’effetto di droghe: i buttafuori non vogliono problemi ed è quasi sicuro che se cerceherete di entrare non essendo lucidi non avrete successo;
– lasciate da parte le espressioni di curiosità e stupore nel vedere quali personaggi potreste trovarvi davanti in determinate discoteche berlinesi: infatti, chiacchierare eccitati durante la coda, indicare Tizio e Caio per come sono vestiti o osservare imbalsamati una coppia gay che si scambia effusioni può costarvi l’ingresso. I guardoni non sono affatto ben visti dai frequentatori delle discoteche di Berlino, che vogliono sentirsi liberi di poter ballare la loro musica o di dare spettacolo senza correre il rischio che i paparazzi stiano in agguato tutta la notte a bordo pista.

2. Sempre per quando riguarda il vostro arrivo in discoteca, evitate di mostrarvi troppo ansiosi nell’entrare, quindi non presentatevi alla porta alle 23:30 (orario in cui generalmente tutti i club iniziano ad aprire). Le 2.00 sono l’orario di solito più “socialmente accettato”, in questo genere di ambiente, per dimostrare che avete un valido interesse verso locale, ma che non siete disperatamente ansiosi di entrarci e poter condividere la vostra posizione su Facebook. Oltretutto in molti locali l’evento si scalda a partire dalle 4.00 o 5.00 del mattino, quindi andare molto presto talvolta potrebbe significare portarsi a casa una bella delusione.

3. Una volta che avrete rispettato tutte queste regole e che avrete passato la selezione del buttafuori, ci siete: eccovi dentro, nell’anticamera. Ma non accomodatevi troppo. Prima di entrare nella sala ci sono ancora un paio di cose da sapere. Come abbiamo detto qualche riga sopra, gli habitué della nightlife berlinese non amano i curiosoni, quindi, se siete qui in vacanza e pensate di poter andare a ballare con la vostra Reflex, con cui fare un sacco di belle foto da postare su Instagram, vi sbagliate: al guardaroba vi verrà infatti chiesto di depositarla, proprio per evitare spiacevoli incomprensioni una volta dentro. Idem per selfie e video della sala e della folla scatenata. Evitate, perchè qualcuno potrebbe trovare la cosa di cattivo gusto. E sempre per quanto concerne il guardaroba, è caldamente consigliato il deposito di borse e zainetti, che, soprattutto nel caso di una pista da ballo affollata, possono rappresentare una molestia non da poco per chi vi sta intorno.

4. Tutto fatto? Avete la drink card e il cellulare in una mano e il pacchetto di sigarette nell’altra, e nient’altro? Bene, allora potete addentrarvi nella giungla. Anche in pista c’è qualche regola de seguire per non avere problemi. A parte la questione foto e video, che abbiamo già esaminato, ricordatevi di non guardare troppo chi vi sta intorno mentre ballate. Siete lì per la musica, non per osservare la fauna della discoteca, quindi cercate di non fissare come pesci il vicino che si muove in modo strano. E semmai vi venisse in mente di chiedere una canzone al dj, non fatelo: a Berlino non si fa. Rivolgere la parola al dj può costarvi tutti gli sforzi e i sudori freddi spesi per riuscire ad entrare.

Oltre a questa mini-guida, tenete a mente di visitare sempre il sito o la pagina Facebook del club verso il quale siete diretti, così da avere qualche riscontro pratico da parte di chi ci è gia stato e prepararvi al meglio per il vostro debutto.
Tutto chiaro? Bene, a questo punto non resta che augurarvi buona serata!

Share Button