L’accademia “der aurodidakten”: a Berlino l’insegnamento non fa discriminazioni

10 April 2013

Share Button
© Wagner Carvalho

© Wagner Carvalho

I media in Germania riflettono la composizione multietnica della società tedesca? No, affatto. Questo, almeno, secondo un recente studio realizzato dall’Università di Brema e secondo i promotori della Akademie der autodidakten, un progetto avviato a Berlino dalla Ballhaus Naunynstrasse, a Kreuzberg.

“Le persone di colore si vedono raramente nei media”, ha spiegato Michael Götting, giornalista afro-tedesco e docente dell’Accademia, alla Deutsche Welle. Con i suoi studenti, immigrati a Berlino da ogni parte del mondo, ha appena finito di girare un film che tratta il tema della discriminazione razziale in Germania. “Se ne parla poco, dunque è importante stimolare il dibattito”.

Il film realizzato da Götting e dai suoi studenti non è il fine, ma il mezzo. L’Accademia degli Autodidatti, infatti, ha come scopo primario quello di fornire una formazione nell’ambito della comunicazione, del videomaking e del giornalismo ad una serie di giovani (prevalentemente turchi e africani) che, per ragioni economiche, non hanno potuto frequentare delle apposite scuole.

akademieautodidakten

“In Germania, le persone di origine migratoria hanno difficoltà ad entrare nelle accademie, o nelle università in generale”, ha spiegato Veronika Gerhard, mente del progetto insieme a Shermin Langhoff. “Essere nel campo dell’arte è ancora un privilegio borghese”. Per questo, l’Accademia ideata dalla Ballhaus Naunynstrasse vuole demolire le porte d’accesso alla professione, fornendo gli strumenti culturali adatti per farcela anche in un ambiente poco ospitale.

Il progetto esiste dal 2007, e negli anni ha saputo accrescere la propria credibilità. Oltre ai corsi di comunicazione e giornalismo, l’Accademia propone con cadenza settimanale corsi di teatro, laboratori musicali, progetti strettamente artistici. Per tutte le informazioni sul programma, gli eventi e le modalità di partecipazione, potete consultare il sito ufficiale dell’Akademie.

Share Button