Di che partito sei? Scoprilo con questo gioco, che coinvolge tutti i quartieri di Berlino

18 August 2016

Share Button

di Alessia del Vigo

E tu di che partito sei? Puoi scoprirti filo-Merkel in un quartiere, un supporter di die Linke in un altro e quasi Pirata o AFD in un altro ancora. Di cosa sto parlando? Del giochino lanciato dal Tagesspiegel “Bezirk- O- Mat”. Rispondendo a dieci semplici domande, potete capire quale sia il vostro partito di riferimento per un determinato quartiere. Ricordiamo che le elezioni per le assemblee cittadine si terranno il 18 settembre ed è ora di capire quali schieramenti politici promettano cosa e secondo quali modalità. Alcune domande si ripetono per tutti i Bezirk, altre sono specifiche di una zona soltanto e i risultati possono spiazzare, ad esempio, pur avendo magari altre posizioni politiche, ci si può scoprire quasi a cavallo tra l’ecologia e l’estrema destra nei Bezirk più “caldi” come Mitte, Neukölln, Kreuzberg, ma anche Tempelhof, Tegel e Schönefeld.
Anche io ho fatto il test, mi sono messa a tavolino con la mia coinquilina finlandese e abbiamo iniziato, tra una traduzione di “Parkraumbewirtschaftung” e l’altra, a scegliere le nostre opzioni. Quando ci trovavamo indecise, optavamo per un “democristiano” teils, teils, che nel 99% dei casi non veniva appoggiato da nessuno schieramento: i partiti sono abbastanza manichei nel difendere la creazione di nuovi parchi giochi o nell’appoggiare un ampliamento delle aree adibite a parcheggio. E questo è un bene, credo, dal momento che le riforme e i progetti non si fanno con i 50-50.
Non mi vergogno di avere scoperto l’esistenza di formazioni politiche che non conoscevo e in questo microcosmo cerco di documentarmi e leggere le loro proposte, proposte che si rivelano subito molto concrete, volte a salvaguardare lo status speciale di una città che è in continuo divenire e non sta mai ferma. I temi più discussi sono la necessità o meno di aree adibite alla sosta delle auto in alcuni dei quartieri centrali, l’ampliamento della rete di piste ciclabili, l’eventuale estensione di alcune linee della metropolitana, come ad esempio le linee U2 (Ruhleben-Pankow), U7 (Rathaus Spandau-Rudow) e U1 (Uhlandstraße-Warschauerstraße) e di alcune linee di tram, come ad esempio l’M10. Un altro punto focale è sicuramente scoraggiare o meno la compravendita di immobili a favore di una maggiore offerta di case in affitto, evitando un ulteriore aumento dei prezzi.

Vi sintetizzo i risultati che ho ottenuto io, testando per voi questo giochino. Procediamo con ordine:

A Charlottenburg mi scopro in linea con CDU ed SPD per un buon 80%.
A Friedrichshain-Kreuzberg, dove vivo da più di un anno, scopro di appoggiare per il 75% le posizioni di CDU, dei Piraten e di PDW.
Su Lichtenberg non sono molto informata, non ci ho mai abitato ed è una delle zone per le quali cedo, più che in relazione ad altre, al democristiano teils, teils di cui sopra. Risultato? CDU, Grüne, die Linke.
Eccoci a Marzahn, quartiere noto per le complesse problematiche abitative e occupazionali e per i movimenti politicamente estremisti. Dal mio personalissimo bagaglio di esperienze, credo che non dimenticherò mai la prima volta che ci andai, in pieno inverno, cercando una ditta per la quale dovevo fare un colloquio di lavoro, di sabato. Camminai nella neve per quasi un chilometro e pensai che avrei perso due dita dei piedi, facendo la fine di Confortola. SPD, Die Linke, die Piraten, FDP.
Mitte: ho abitato per circa un anno sulla ridente e centralissima Rosenthalerstraße, sono andata in bici sentendomi il tram alle costole, ho visto gente tentare di parcheggiare senza successo. Risultato? Qui mi scopro prevalentemente dal lato della destra radicale: AFD, SPD, PSG, CDU.
Neukölln: è il mio vicino di casa, esco molto spesso a Neukölln, vado a fare la spesa al mercato e mi trovo in linea con le posizioni di WIN, die Piraten, die Grüne, die Linke.
Pankow: sono lontani i tempi del “Sonderzug” di Udo Lindenberg e il quartiere a nord-est della cittá vive una continua riqualificazione, tanto che si pensa a un prolungameto della U2. Il risultato combacia con le posizioni di Grüne, die Piraten, die Partei.
Di Reinickendorf non sono una grande esperta, cedo spesso al teils, teils e alla fine condivido un 70% con AFD, die Piraten, SPD, die Grüne, die Linke.
Spandau: quando ci si va, passeggiando per la Zitadelle, si ha l’impressione di non essere nemmeno a Berlino, la U7 si snoda fino a Rathaus Spandau e dal poco che so del quartiere mi ritrovo in linea con le tesi di die Piraten e die Linke.
Per quanto riguarda Steglitz arrivo a un 75% di corrispondenza con le posizioni di SPD e die Piraten.
Tempelhof-Schönefeld: resta uno dei quartieri sui quali è più difficile dare un parere. Solo un paio di anni fa i berlinesi sono stati chiamati a deciderne le sorti e hanno scelto di tenerlo com’è, evitando che venisse costruito l’ennesimo complesso immobiliare. Il risultato mi avvicina a Mensch Umwelt Tierschutz, PSG, CDU, die Linke.
Quanto a Treptow-Köpenick mi scopro in linea con die Piraten, die Partei, SPD, die Linke.
Penso a come sarebbe ideare un giochino simile, ma in rapporto alle elezioni nella mia città natale… e a quel punto, non so, mi sembra quasi un’utopia. Qualcosa che può esistere solo in una cittá che è “un’isola che non c’è”.
E voi? Che risultati avete ottenuto?

Share Button