Dato alle fiamme a Berlino un pulmann della CDU, il partito di Angela Merkel

22 August 2016

Share Button

22815650589_64ee5752cf_k

I primi di agosto, a Spandau, è stato dato alle fiamme un pullman della CDU, normalmente usato per la campagna elettorale da Thilo-Harry Wollenschlaeger, candidato al parlamento cittadino. Il fatto é avvenuto in periferia, cosa che ha fatto supporre allo stesso Wollenschlaeger che l’evento sia stato premeditato. “Nessuno sarebbe arrivato lí per caso” ha detto il politico, compagno di partito della cancelliera Angela Merkel. Ha rafforzato il concetto Dirk Reitze, dirigente CDU per la cittá diBerlino, che ha dichiarato al Berliner Zeitung che l’autobus non é di certo stato scelto a caso. Ha anche precisato che Wollenschlaeger ne fa spesso uso e e che a volte addirittura dorme al suo interno. “Non oso immaginare cosa sarebbe successo, se l’avesse fatto anche in questa circostanza”, ha aggiunto. Secondo quanto riportato da Der Spiegel, la polizia sarebbe arrivata sul posto in seguito alla segnalazione di un automobilista, che avrebbe notato l’incendio in un’area di parcheggio. Anche una gru e un veicolo con rimorchio sarebbero rimasti danneggiati delle fiamme. Fortunatamente non ci sono state vittime.

Il senatore degli interni Frank Hankel, sempre della CDU, ha descritto l’incidente come il prodotto di un modo inaccettabile di condurre la battaglia pre-elettorale e ha quindi di fatto denunciato la matrice politica dell’azione. Anche la candidata dei Verdi Ramona Pop ha fermamente condannato l’accaduto definendolo “un terribile attacco alla libertá di espressione e alla competizione democratica”.
Sempre ad agosto sono stati denunciati altri episodi violenti, aventi come bersaglio simboli o partiti politici. A parte diversi manifesti strappati e bruciati in strada, a Baumschulenweg sono state infatti infrante le finestre di un ufficio dell’SPD, mentre nel distretto di Johannisthal è stato incendiato un garage di proprietá di AFD.

Share Button