“Berlino non è una città di corrotti”

23 May 2012

Share Button

“La lotta contro la corruzione in città sta proseguendo nel modo migliore“: così il senatore alla Giustizia Thomas Heilmann (Cdu), ha concluso la sua relazione sulla corruzione presentata in Senato ieri mattina.

Secondo i dati riferiti da Heilmann, nel 2011 la procura di Berlino ha aperto “solo” 126 nuovi procedimenti per presunta corruzione. Essi sono stati indirizzati ad un totale di 228 imputati, la maggior parte dei quali sono ancora sotto indagine.

Secondo il procuratore capo Ruediger Reiff, che gestisce dal mese di ottobre 2011 l’Ufficio centrale per la lotta alla corruzione (Zentralstelle für Korruptionsbekämpfung), la qualità della lotta alla corruzione è aumentata.

“Rispetto ad altre città, Berlino ha pochi problemi a riguardo”, ha detto. Ma la strada prosegue: “Attualmente stiamo lavorando ad alcune regole di comportamento che saranno applicate ai dipendenti ed alle autorità pubbliche”.

Share Button