Come le gru, una cartolina da Friedrichshain

28 September 2015

Share Button

– Ma qui c’era un fioraio.
– Sì, hanno chiuso.
– Ma sono stato via solo un mese.
– Eh, hanno chiuso.
– E nel frattempo è diventato un bar?
– Già.
– Ma non ti puoi voltare un attimo che…
– Bum. Già diverso. Sappi che hanno chiuso pure il Neue Heimat se è per questo…
– Cosa?
– Sì, beh… si sapeva. Tutta l’aerea del RAW è stata venduta già da un pezzo. Prepariamoci.
– Ma basta però. Vogliono vendersi tutta Berlino? Il Tachles, il Kater Holzig, i graffiti di Blu…
– … il Maria aus Ostbahnhof, il Bar 25… e che ti devo dire? Apriranno nuovi posti, da qualche altra parte, come è sempre successo. D’altronde anche questa è Berlino. Sai… accanto a casa mia c’è un buco e dentro il buco c’è un cantiere e dentro il cantiere c’è una gru. È lì da quando sono arrivato. Una gru gialla che spicca silente sotto la luna, che pare toccare il cielo con la cima…
– Ah le gru… quiete e rassegnate di notte… la città è loro…
– Sì ma vedi, amico mio, anche noi… beh… anche noi infondo siamo arrivati qui per fare come le gru, per ricostruirci quando pensavamo di avere dentro solo macerie…
– E ora…
– …ora sembra che abbiamo preso anche noi il vizio di non stare mai fermi. Agiscono posatamente i vegetali, i pianeti, ma noi… noi facciamo come le gru, affaccendati in questo incessante lavorio interiore, come se in noi qualcosa volesse sempre cedere da qualche parte, e una luce cercasse di accendersi, e fosse sempre necessario rompere qualcosa, spaccarla dall’alto in basso per poi ricostruirla… pure se il sasso di quel cantiere, contro cui battiamo lo stivale, alla fine ci sopravvivrà…
– Ma non sembra anche a te che il tempo qui alle volte sia fatto di velluto, come se niente arrivasse mai al dunque…?
– Sì e però… però noi siamo ancora qui. No?

    • Naviga la mappa per foto e per localizzare il luogo che ha ispirato la cartolina
    • ☟⬇⬇↓☟

*Questo post è stato pubblicato originariamente su Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin, un progetto di Nora Cavaccini. Segui il progetto su Facebook.

Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin è un “viaggio” fisico e letterario a Berlino. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di chi scrive ma che, al tempo stesso, può rappresentare una via alternativa per scoprire la città. Per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, ne subiscono il fascino. Berlinesi e non.

Ogni post è costituito da un breve un racconto. A ogni racconto è associata una mappa. Qui, cliccando sugli indicatori, comparirà una descrizione. Si tratta di informazioni “turistiche” che non mirano ad essere esaustive ma a collocare meglio il racconto nei luoghi che lo hanno ispirato.

 

Share Button