Berlino per immagini: 5 video per raccontarla

4 October 2012

Share Button

Berlino è una città che non può essere raccontata a parole. Si, lo possiamo fare, ma non saremo mai abbastanza bravi da renderle giustizia. Berlino deve essere raccontata con le immagini in movimento, solo così si potrà, almeno in parte, rendersi conto del fermento vitale che la rende unica.

Noi de Il Mitte abbiamo pensato di scegliere per voi 5 dei più bei video presenti in rete dedicati a Berlino. Dal mini documentario dedicato alla nightlife più rinomata d’Europa al time-lapse, ai dettagli di una passeggiata per la città, in chiave più romantica.

E se pensate ce ne siano altri meritevoli, condivideteli con noi.

5. LITTLE BIG BERLIN

Il titolo suggerisce già lo stile del video di Pilpop, perché Berlino è tutto tranne che piccola. Si tratta infatti di un video girato con la tecnica del tilt–shift, in questo caso l’uso del fuoco selettivo per simulare scene in miniatura. Come il time-lapse, anche questo stile ha avuto un boom negli ultimi anni. Noi de Il Mitte non ne andiamo particolarmente matti, ma il lavoro di Pilpop è fatto bene e merita di rientrare nella classifica. Sulle note della “Hungarian Rhapsody No. 2” di Franz Liszt, da queste immagini ci rendiamo conto di come, nonostante la bellezza dell’architettura, siano i cittadini a rendere Berlino unica e viva.

 

 

4. THE STREET AESTHETIC OF BERLIN

Dopo la grossa attenzione e i feedback ottenuti con il video “The Street Aesthetic of New York”, Christian Andersen ha deciso di continuare la serie e creare un video basato sul fascino culturale e urbano di Berlino, catturando la vita quotidiana dei berlinesi e cercando di trasmettere quella vibrazione speciale che solo Berlino possiede. Nel suo lavoro, Andersen visualizza l’estetica degli angoli di strada, dei parchi, degli edifici di questa splendida città.

 

3. BERLIN 4D

La passione di Ringo Paulusch per i time-lapse è iniziata quando vide per la prima volta “28 Hours in Jyväskylä” by Neo Kekkonen, circa tre anni fa. In quello stesso periodo si trasferì a Berlino e gli sembrò naturale girare le “28 ore” di questa città. Lo scorso anno ha iniziato a raccogliere le sequenze, 33 in totale, e questo è l’ottimo risultato. Oggi i time-lapse sembrano essere di moda, ci siamo imbattuti in parecchi esempi di “Berlino velocizzata”, ma su tutti ha avuto la meglio la precisione e l’occhio grafico, a tratti minimal, di Ringo Paulusch.

 

2. BERLIN WALK

Vitùc è un videomaker che si divide tra il Lussembrugo e l’Italia. Il suo è uno sguardo poetico, che non manca in questi tre minuti e mezzo dedicati a Berlino. Una passeggiata di due giorni, con un occhio attento ai particolari della vita quotidiana berlinese, ispirato dalla città stessa, dalla sua gente e dalla sua atmosfera unica.

 

1. REAL SCENES: BERLIN

Per la terza edizione di Real Scenes, Resident Advisor e Bench hanno scelto il posto tra i più speciali al mondo per la musica elettronica: Berlino. Quando è crollato il Muro, nel 1989, la musica techno divenne la colonna sonora della riunificazione tra Est e Ovest. Negli anni recenti, la musica elettronica è diventata un business, a tutti gli effetti, ma Berlino mantiene ancora una credibilità che altre città hanno perso. RA e Bench, in questo breve documentario, ci raccontano la storia unica della città e le ragioni dietro la sua continua rilevanza nella scena notturna, come capitale della musica techno.

Share Button