Cibo e identità al centro di un incontro all’ENIT di Francoforte

16 June 2017

Share Button

Francoforte – Mercoledi, 28 giugno 2017, alle ore 19:00 il Consolato Generale d’Italia a Francoforte sul Meno insieme a Enit  e la J.W. Goethe Universität, organizza un incontro con La Prof.ssa Christine Ott  nel nuovo ciclo” “Saggia-mente” per la presentazione del suo nuovo saggio dal titolo: Identität geht durch den Magen. Mythen der Esskultur (Fischerverlag, 2017).

L’importanza del cibo per la definizione di una cultura è ben nota agli italiani, che, a discapito di nutrizionisti, scienze varie e dietologi, spesso decidono della propria alimentazione in base a eredità culturali e abitudini che arrivano a definire il nocciolo della identità nazionale della penisola.

Proprio a questa relazione tra usi e costumi e abitudini e “credenze” alimentari è dedicato il libro di Christine Ott, docente universitaria dal 2011 di letteratura italiana e francese alla Goethe Universität di Francoforte

Con l’autrice, sarà Anna Ventinelli (lettrice all’università di Francoforte ) a moderare e dibattere del cosiddetto gastrochauvinismo degli italiani (o dei giapponesi), o di come altri miti e abitudini culinarie siano appunto mediati da concezioni culturali profonde che investono molto più che non la semplice alimentazione. Tesi dell’autrice è infatti che, molto più che la scelta individuale del proprio lifestyle sono ancora le più generali concezioni del genere, della differenza tra natura e cultura fino anche  lo stesso concetto di civilizzazione a determinare le scelte alimentizie dei cittadini del mondo globalizzato.

L’incontro si svolgerà mercoledì 28 giugno alle ore 19 e fa parte del ciclo “Saggia-mente”, serie di presentazione di libri  nella sala dell’Enit in Barckhausstraße 10

[Fla.Mag]

 

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

Share Button