Checkpoint Charlie: il simbolo della Berlino divisa

5 June 2017

Share Button

Checkpoint Charlie, che si trova su Friedrichstraße e nei pressi dell’incrocio con la Zimmerstraße, è uno dei simboli più importanti della Berlino divisa dal Muro di Berlino, che dal 1961 al 1989 rese incomunicabili due interi settori della città.
Insieme al ponte di Glienicker (Glienicker Brücke), Checkpoint Charlie era infatti uno dei punti di passaggio principali tra Berlino est e Berlino ovest, e in particolare separava il quartiere sovietico di Mitte dal quartiere di Kreuzberg, all’epoca posto sotto il controllo americano.

Il suo nome deriva da una codificazione Nato, la stessa che aveva ribattezzato i due precedenti checkpoint, rispettivamente a Helmstedt e a Dreilinden, Checkpoint Alpha e Checkpoint Bravo.
Famosissimo era il cartello, sito nello stesso luogo e scritto in inglese, tedesco, russo e francese, che precisava: “State per lasciare il settore americano“.
La guardiola di legno originariamente posta sul confine è stata sostituita, dopo il 1989, con la riproduzione di un gabbiotto americano e della segnaletica di confine. Presente anche un’esposizione all’aperto, dov’è possibile esaminare foto e altri cimeli legati all’era del Muro.
Ancora di più è esposto nella piccola casa Museo nei pressi del checkpoint, il Museo Haus am Checkpoint Charlie. Qui sono raccolte in particolare le testimonianze dei modi, a volte tragici, a volte rocamboleschi, con cui i berlinesi dell’est tentarono di oltrepassare il Muro sin dal giorno in cui fu eretto.
Potrete invece vedere le pietre che separavano i due settori e il gabbiotto originale del checkpoint all’interno dell’Allierten Museum, a Dahlem.

Presso il Checkpoint Charlie si sono verificati, in tempi diversi e con diverso impatto storico e politico, diversi episodi.
Il 27 e 28 ottobre 1961 i carri armati sovietici di Nikita Krusciov e quelli statunitensi di John Fitzgerald Kennedy si fronteggiarono in quello che la storia ricorda come uno dei massimi momenti di tensione della guerra fredda.
Nel 1962 e nel 1974 furono uccisi Peter Fechter, di appena diciotto anni, e Burkhard Niering. Entrambi avevano tentato di superare il Muro.
Proprio all’angolo del Checkpoint Charlie, seduto su una panchina e di fronte a Phil Collins, Lucio Dalla ebbe l’ispirazione per il brano “Futura”, che parla proprio di un amore diviso dal Muro di Berlino.

Informazioni di riepilogo nel caso vogliate visitare Checkpoint Charlie

Indirizzo: Friedrichstr. 43, 10117 (angolo con la Zimmerstraße)
Raggiungibile con la metropolitana U6 (U Kochstr./Checkpoint Charlie) oppure con l’M29 (Kochstr/Checkpoint Charlie oppure Charlottenstr.)

Share Button