Home » Archives by category » Rubriche » Unconventional Berlin Diary

Unconventional Berlin Diary: ASMR, Krav Maga e tutto questo per evitare le benzodiazepine

Unconventional Berlin Diary: ASMR, Krav Maga e tutto questo per evitare le benzodiazepine

Sono finita nel tunnel dell’ASMR. Sapete cos’è l’ASMR? La sigla sta per Autonomous sensory meridian response, risposta autonoma del meridiano sensoriale, vale a dire quel senso di piacevole formicolio concentrato soprattutto nella zona del cuoio capelluto e innescato da una serie di stimoli auditivi o visivi detti “trigger”. Mi sono accorta di essere un soggetto […]

Unconventional Berlin Diary: alla fine l’hai fatto davvero

Unconventional Berlin Diary: alla fine l’hai fatto davvero

La mattina ci siamo alzate presto. Morivo dalla voglia di allenarmi e così Wolfie. Sono uscita vestita a caso, con in mano una busta di plastica piena di panni. Abbiamo riso del mio aspetto, abbiamo riso tanto. In palestra ho cercato di aumentare i pesi, in sauna c’era un ragazzo che annaspava e sbuffava, abbiamo […]

Unconventional Berlin Diary: arrivederci, Berlino

Unconventional Berlin Diary: arrivederci, Berlino

Non so cosa dirti, Berlino. Mi preparo a lasciarti per un po’, come accade circa due volte all’anno, e vorrei evitare di essere retorica perché la retorica mi irrita e quasi mi offende, come se mi facesse un torto. Sono successe un po’ di cose negli ultimi tempi. Mio padre mi ha regalato lo spavento della vita facendosi […]

Unconventional Berlin Diary: Karl Marx vs l’italiano vero

Unconventional Berlin Diary: Karl Marx vs l’italiano vero

Ero con Roberta, una simpatica conoscente, quando abbiamo cominciato a parlare delle masse. Mi rendo conto che può suonare come una dissertazione sulla classe operaia fatta dalla scuola di Francoforte in adunanza plenaria, e quindi agghiacciante, ma è meno peggio di quello che sembra. Passeggiavamo per Warschauer Straße e mentre chiacchieravamo d’altro a un tratto ci […]

Unconventional Berlin Diary: come fate ad andare a correre?

Unconventional Berlin Diary: come fate ad andare a correre?

Avete mai visto “House of cards”? Avete presente quando Frank e Claire Underwood vanno a correre? Lei sembra Diabolik, sottile, felina, con quella tuta nera a pelle che la rende sensualmente androgina. Lui non è altrettanto flessuoso, ma fa il suo dovere, sfrecciando in silenzio, all’alba o di notte, sullo sfondo di Washington DC. L’altra mattina […]

Unconventional Berlin Diary: Berlino, ti sto odiando

Unconventional Berlin Diary: Berlino, ti sto odiando

Berlino, ti sto odiando. Perché sta piovendo incessantemente come a Londra e io non amo Londra. Perchè al minuto di silenzio per la strage di Orlando non c’era nessuno, davanti all’ambasciata americana. Hanno programmato una veglia per questo sabato sera, probabilmente sperando che un orario più comodo e l’aroma del weekend convinceranno i missionari della […]

Unconventional Berlin Diary: è arrivata l’estate

Unconventional Berlin Diary: è arrivata l’estate

È stata dura, ma finalmente ce l’abbiamo fatta: anche a Berlino sembra arrivata l’estate. Qualche acquazzone improvviso, occasionali abbassamenti della temperatura e la paura irrazionale che nevichi anche a giugno non possono più cancellare l’ovvio: fa caldo. I tedeschi hanno reagito come sempre, vale a dire con isteria stagionale. Non si contano i piedi nudi, trascinati […]

Unconventional Berlin Diary: Verdena e sangue

Unconventional Berlin Diary: Verdena e sangue

Era una vita che non andavo a sentire i Verdena, da quando anni fa mi trovai ad assistere a un festival rock di cui non ricordo il nome. Erano i tempi della produzione di Canali e il buon Giorgio aveva seguito il soundcheck. Ricordo che dopo il concerto la bassista uscì a salutare e a ringraziare il pubblico, mi […]

Unconventional Berlin Diary: Moabiter Brücke, Berlin graffiti

Unconventional Berlin Diary: Moabiter Brücke, Berlin graffiti

Sui tubi di drenaggio che corrono attorno al Moabiter Brücke c’è da mesi una guerra di slogan. “Merkel muss weg” è il più diffuso. Con il pennarello, con lo spray, in piccolo o a caratteri cubitali, si propaga ovunque come un battage pubblicitario. Ho cominciato a prenderne nota da quando mi è stato impedito l’accesso al Gerickesteg, ponte […]

Page 1 of 8123Next ›Last »