Home » Archives by category » Rubriche » Nächste Station

Nächste Station > Il sindacato tedesco è serio

Nächste Station > Il sindacato tedesco è serio

di effeerre* Novissimo supplemento berlinese al Dizionario dei luoghi comuni di Gustave Flaubert. Parte seconda. Neri: sono tutti dalle parti della Müllerstraße. Neve: il primo giorno è bellissima. Non ne fa mai un metro a Berlino. Operai: sono ben pagati. Lavorano tutti nell’industria dell’auto. Ostsee: è grigio ma è bellissimo. Si sente già la Scandinavia. Orchidee: […]

Nächste Station > Il burro fa bene

Nächste Station > Il burro fa bene

di effeerre* Novissimo supplemento berlinese al Dizionario dei luoghi comuni di Gustave Flaubert. Parte prima. Aldi: meglio del Lidl. Altbau: alludere ai soffitti alti. Autobahn: non ci sono i limiti di velocità. Sulla ringbahn bisogna andare a 80km/h. Axel Springer: conservatore ma rispettabile in quanto dotato di talento. Balcone: anche se piccolo va bene. Lo si […]

Nächste Station > Acqua

Nächste Station > Acqua

di effeerre* A Venezia l’acqua è riflesso, a Roma è fontana. A Berlino l’acqua è un fiume il cui andamento è lento, dai laghi inframezzati di paludi a larghi corsi che portano ad altri fiumi, a laghi più distanti. Il colore dell’acqua è grigio, ma nei canali è un puzzle di foglie verdi e celesti, sotto […]

Nächste Station > Cesaria Evora

Nächste Station > Cesaria Evora

di effeerre* Ho sentito Cesaria Evora la prima volta in un appartamento sulla Greifswalder Straße, da amici. Erano due ragazzi tedeschi, con la loro bicicletta e la loro altezza atletica, il loro pane nero e formaggio. Era inverno quando ho sentito Capo Verde arrivare a Berlino, e Matthias suonava la chitarra. C’è un qualcosa che lega […]

Nächste Station > Di fango, alluminio e gentilezza

Nächste Station > Di fango, alluminio e gentilezza

di effeerre* Colgo l’occasione di esporre i criteri per la realizzazione della bicicletta ideale da usare a Berlino. Il materiale eterogeneo e impalpabile, raccolto sulla strada sotto forma di fatica, schizzi, crampi e ampie boccate di ossigeno, può essere condensato in forma di lista, come segue: La bici deve essere leggera. Si scelga una bici da […]

Nächste Station > Il monumento ai caduti sovietici di Treptower Park

Nächste Station > Il monumento ai caduti sovietici di Treptower Park

di effeerre* Il vento soffia sulla piazza vuota. Un corvo è fermo sotto la scritta di Josef Stalin. Di fronte, a coppia, le falci e il martello. Enorme è la piazza vuota. Gli alberi non sono ancora verdi, il tenore quindi è di grigio, di terra. Le prospettive riportano al suolo dei caduti. Neppure la statua […]

Nächste Station > Il medico degli Italiani

Nächste Station > Il medico degli Italiani

di effeerre* Nella sala d’attesa tre ragazze. Italiane. Belle. Tutte e tre. E io. Il dottore: un napoletano alto un metro e cinquanta. Dice “doch doch” al telefono, con la c dura. E’ il medico degli Italiani, esperto di endemie nostrane: disfunzioni del ciclo, problemi di natalità, mal di testa ricorrenti, dismenorrea, debolezza, e una certa […]

Nächste Station > Scarpe, drag queen e coolness. Tre appunti.

Nächste Station > Scarpe, drag queen e coolness. Tre appunti.

di effeerre* Vernissage a Wedding Negli stessi capannoni in cui l’altro ieri era d’obbligo la scarpa antinfortunistica e ieri l’anfibio bestiale, oggi l’artista vi gira scalzo, sicuramente protetto dai vaccini dei suoi ultimi viaggi in Asia, come l’albatros baudeleriano. L’adeguatezza del calzare, valore per il prossimo millennio. *** Fotobook a Neukölln Nella stazione della Schönleinstraße. Un […]

Nächste Station > Triangolo berlinese

Nächste Station > Triangolo berlinese

di effeerre* Lui guarda la bella. Una vecchia lo osserva e lui se ne accorge. Lui, anche se giovane, è rilassato; lei, anche se vecchia, imbarazzata. Il paradosso dell’età le fa abbassare lo sguardo. Adesso lo rivolge alla bella per ricordarsi di com’era un tempo. Oh quanto è bella la bella. Ingiustamente, per gioco, ora lui […]

Page 1 of 41234