Home » Archives by category » Interviste

«Fare memoria dell’Olocausto è l’unica via per non riviverlo»

«Fare memoria dell’Olocausto è l’unica via per non riviverlo»

di Lucia Conti Piero Terracina è un dirigente d’azienda italiano, ora in pensione. Nel 1944, dopo essere sfuggito all’arresto durante la prima retata nel Ghetto, venne deportato nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Furono due delatori italiani in camicia nera a condurre le SS fin sulla soglia della casa dove la famiglia si trovava riunita per festeggiare la […]

L’orrore, l’amicizia, la liberazione: intervista a Gilberto Salmoni, sopravvissuto all’Olocausto

L’orrore, l’amicizia, la liberazione: intervista a Gilberto Salmoni, sopravvissuto all’Olocausto

di Lucia Conti Gilberto Salmoni nasce a Genova nel 1928. All’età di quindici anni, nel 1944, viene arrestato dalla Milizia della Repubblica di Salò presso la frontiera svizzera, mentre cerca di scappare con tutta la famiglia dopo la promulgazione delle leggi razziali. Dopo una sosta nel carcere di Bormio (Sondrio) vengono tutti consegnati alla gendarmeria […]

«Tra Berlino e Milano, vi racconto come nascono i dischi dei PET»

«Tra Berlino e Milano, vi racconto come nascono i dischi dei PET»

«We are not a retro band» spiega Andre Abshagen. Eppure, ascoltano il suono dei PET - sintetizzatori, chitarre punk, linee di basso funkeggianti e suoni elettronici che sembrano provenire da vecchi videogiochi – la direzione sembra quella. «Sì, amiamo i synth come Minimoog e OSCar o i vecchi computer, non solo per il loro bellissimo suono, ma anche per […]

Sven Marquardt non è un mostro: intervista all’uomo-simbolo del Berghain

Sven Marquardt non è un mostro: intervista all’uomo-simbolo del Berghain

di Mattia Grigolo (pubblicato originariamente su Soundwall.it) Sven non è un mostro. Te lo dico subito, così lo sai, così non ti aspetti di leggere che sono stato trattato a pesci in faccia, con sufficienza, davanti al gigante dai terrificanti tatuaggi sul volto che non ti fa entrare al Berghain senza una ragione valida. I motivi […]

La “vera” Christiane F si racconta: «La mia seconda vita, 35 anni dopo»

La “vera” Christiane F si racconta: «La mia seconda vita, 35 anni dopo»

di Natasha Ceci Non avremo più alcuna voglia di ritornare su. Con questa frase si chiudeva il libro “Christiane F. Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino” nella descrizione di una cava di calce persa nella campagna di Amburgo, come un piccolo Eden nascosto e limitrofo alle droghe. Eravamo rimasti lì, tra la fuliggine di Bahnhof […]

«Non fidiamoci della bellezza»: parola di Carsten Nicolai, il non esteta

«Non fidiamoci della bellezza»: parola di Carsten Nicolai, il non esteta

di Vita Lo Russo (pubblicato originariamente su Riprendere Berlino) The beauty is not something reliable. La bellezza non è un valore affidabile, mi dice Carsten Nicolai, al secolo Alva Noto. «È un sentire individuale, che cambia da persona a persona, ciò che è bello per me non è bello per te. Può essere bella una […]

Con il rock cucito addosso: le Deap Vally si raccontano

Con il rock cucito addosso: le Deap Vally si raccontano

di Valerio Bassan (@valeriobassan) Ci sono due ragazze, una bionda e una rossa, che durante un corso di cucito decidono di formare un gruppo rock’n’roll… No, non è l’incipit di una barzelletta. È l’inizio della storia delle Deap Vally, l’eclettico duo rock al femminile che, da un anno a questa parte, sta collezionando proseliti e recensioni […]

Wanderio, la startup italiana al Techcrunch Disrupt Berlin 2013

Wanderio, la startup italiana al Techcrunch Disrupt Berlin 2013

di Michele Marmino A conclusione di Disrupt Berlin 2013, una tre giorni organizzata all’Arena da Techcrunch, uno dei più conosciuti blog dedicati all’universo delle startup e della tecnologia digitale, incontriamo il team di Wanderio, rappresentato dai co-founders Matteo Colò e Luca Rossi. Per chi ancora non la conoscesse, Wanderio è un’applicazione web che compara tariffe di viaggi aerei,  treni, […]

«Contro la moda commerciale, vesto i sogni con materiali di riciclo»

«Contro la moda commerciale, vesto i sogni con materiali di riciclo»

di Juli Piscedda Originaria della foresta nera, amante dei viaggi e di Venezia, trapiantata a Berlino. Isabel Vollrath è una stilista emergente che ha le idee chiare, a livello personale ed artistico, dove punta moltissimo sull’utilizzo di materiali riciclati. Le sue creazioni, già mostrate sulle passerelle di mezza Europa, sono state definite da Wolfgang Ley, […]

Page 1 of 6123Next ›Last »