Caroaffitti, in arrivo un limite legale per gli aumenti

20 July 2015

Share Button
Foto © ND Strupler / Flickr / CC BY-SA 2.0

Foto © ND Strupler / Flickr / CC BY-SA 2.0

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – L’opzione è stata legalizzata a livello federale già da qualche anno e  finalmente anche l’Assia si appresta a farne uso. Si tratta di un vero e proprio calmiere che dovrebbe arginare l’aumento degli affitti che in particolare ha colptio Francoforte negli ultimi anni.

In discussione in questo momento a Wiesbaden, dovrebbe entrare in vigore ad ottobre e riguardare circa una ventina di città dell’Assia, tra cui ovviamente anche Francoforte.

Il calmiere riguarderà l’aumento degli affitti per appartamenti già esistenti. Esso non dovrà superare il 10 per cento del contratto precedente. Per gli edifici nuovi invece continuerà ad esserci piena libertà per i proprietari.

Il provvedimento certo è meglio di niente, resta da chiedersi, come fanno le associazioni di inquilini, se sia sufficiente ad arginare un problema o se non arrivi quando ormai è troppo tardi. Berlino si è dotata di un calmiere già da tempo e secondo i dati, i primi effetti iniziano a vedersi.

Secondo le associazioni di proprietari invece il calmiere renderà così poco lucrativo affittare un’abitazione che molti decideranno di vendere.

Sicuramente, il fatto che fuori dal calmiere restino le abitazioni di nuova costruzione è un grande limite. A Francoforte si costruiscono ovunque nuove case e sulla costruzione di nuove abitazioni sembra aver puntato il comune per risolvere in generale il problema abitativo. Proprio degli ultimi giorni l’annuncio di un nuovo investimento per circa 1,1 miliardi di euro finalizzati alla costruzione o al rinnovo di 1900 appartamenti da parte della Nassauisce Heimstätte. Di questi circa 1600 saranno ricavati sull’ex area Siemens a Bockenheim.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

Share Button