Carlo Levi e la questione meridionale: a Berlino si parla di un libro fondamentale per conoscere l’Italia

29 September 2016

Share Button

14317326_1196227003752140_8924105888151626283_n

Sabato 30 settembre, alle ore 18.30, avrà luogo un appuntamento prestigioso per la vita culturale della capitale e interamente dedicato alla figura di Carlo Levi. Presso la Erika Hess Saal-Kurt Schumacher Haus, Sede SPD di Berlino, verrà infatti presentato il volume “Il Telero di Carlo Levi, da Torino un viaggio nella Questione Meridionale”.
Il libro, commissionato da Mario Soldati in occasione del centenario dell’unità d’Italia, spiega nel dettaglio l’opera “Telero Lucania ’61”, trasposizione pittorica di “Cristo si è fermato ad Eboli” realizzata dallo stesso Carlo Levi, che oltre ad essere un acuto scrittore, era anche un talentuoso pittore e uno dei più insigni meridionalisti che l’Italia abbia conosciuto, oltre che un intellettuale e un fiero antifascista.
All’iniziativa parteciperanno Gianfranco Ceccanei, presidente dell’AG Carlo Levi di Berlino, Domenico Cerabona, della Fondazione Giorgio Amendola, Francesco Laforgia, della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati e Alev Deniz, Presidente SPS-Mitte AG Migration und Vielfalt.
L’incontro verrà moderato da Federico Quadrelli, segretario del PD di Berlino.

Share Button