Cannabis legale anche a Francoforte? La proposta arriva dai liberali

2 February 2017

Share Button

di Pietro Di Matteo

Il Partito Democratico Liberale (Freie Demokratische Partei, FDP), sta spingendo per poter promuovere un progetto pilota legato alla distribuzione controllata della cannabis da parte dello Stato.

Il fine ultimo è quello di contenere i fenomeni legati alla criminalità organizzata nello spaccio di droga per le strade. Secondo il portavoce del partito a Francoforte sul Meno, Uwe Schulz, quello che serve è una reale legalizzazione.
Secondo le stime ufficiali, circa il 70% dello spaccio illegale avviene nei dintorni della stazione centrale di Francoforte. Questo porta a un impiego sempre più massiccio delle forze dell’ordine e a un aumento degli oneri, non solo in termini economici, ma soprattutto di qualità della vita, in quella particolare zona della città.

L’FPD, partito di ispirazione liberale in campo economico, nel 2009 è entrato nella coalizione del secondo governo Merkel insieme a CDU e CSU. Nel 2010 si è confermato al governo con il 14% dei voti, ma le campagne promosse contro il sistema di sussidiarietà statale chiamato Hartz IV hanno lentamente portato, nel corso degli anni, ad un drammatico calo di consensi. Nel 2013 l’FDP ha raggiunto il 4,8%, rimanendo escluso dal Bundestag.
L’FDP, insomma, sembra aver pagato in termini elettorali le sue critiche tipicamente liberali ai sussidi statali, visti come un intervento paternalistico da parte dello Stato e un ostacolo per la cultura del merito.
Per questo alcuni insinuano che quest’ultima iniziativa abbia come vero fine quello di creare facili consensi e sia quindi un tentativo di far riguadagnare al partito un po’ di popolarità.

 

Share Button