Visita alla Camera dei deputati di Berlino: Abgeordnetenhaus

23 May 2016

Share Button
 by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

L’Abgeordnetenhaus di Berlino, la Camera dei deputati della città-Stato Berlino, si trova proprio vicino a dove un tempo si erigeva il Muro e occupa il centro ideale della città, vicino a Potsdamer Platz e al Martin Gropious Bau. Qui, nel 1993, i deputati della città finalmente riunificata tennero convegno per la prima volta dal 1933. Il regime nazista, infatti, li aveva esclusi dalla loro funzione, mentre dopo la fine della guerra, a causa dalla divisione della città in due blocchi, il parlamento cittadino aveva conosciuto due sedi diverse, la Rathaus Schöneberg per Berlino Ovest e la Stadthaus per Berlino Est. Noi de “Il Mitte” abbiamo visitato l’edificio e scattato per voi qualche fotografia.

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Il presidente del Parlamento ne dirige e ne coordina il lavoro, assistito dal Präsidium e dall’Ältestenrat.

In base alla costituzione di Berlino la Camera dei deputati esercita il potere legislativo, mentre il Senato, alla cui testa c’è il sindaco-governatore, esercita quello esecutivo.

La camera dei deputati elegge il sindaco e a quel punto il sindaco forma il Senato.

Il Senato, vale a dire il governo della città-stato Berlino, è formato dal sindaco e da otto senatori e si riunisce ogni martedì al Rotes Rathaus, per poi rendere pubbliche le sue decisioni in una conferenza stampa immediatamente successiva.

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Il palazzo è in stile neorinascimentale. Il pubblico può accedere a una tribuna da 150 posti e visitare la Galleria dei cittadini onorari. Sin dal 1808, infatti, la città di Berlino ha conferito il titolo di “cittadino onorario” a persone che hanno reso servizi rilevanti alla cittá. Ci sono quindi i ritratti di 116 uomini e donne, tra i quali spicca quello di Marlene Dietrich, nominata cittadina onoraria nel 1992.

Una gara con il tema di “Kunst-am-Bau” fu usata per scegliere chi sarebbe stato responsabile del design artistico della Festsaal. Vinse Gerhard Richter e i suoi cinque pannelli astratti, intitolati “Rot, Blau, Grün”, furono collocati nelle sezioni del muro settentrionale.

I lavori dell’artista Karl Horst Hoedicke, “Nur in der City lärmen und klagen die Musen” (Only in the city do the muses clamor and lament), che arrivò secondo, fecero una tale buona impressione alla giuria che vennero allestiti come lavori permanenti nella galleria del terzo piano. Di fronte ci sono dei piedistalli di arenaria che supportano teste di bronzo di politici della repubblica di Weimar, presidenti del parlamento e sindaci-governatori.

Il pittore Matthias Koeppel ha riprodotto la caduta del Muro di Berlino in tre scene illustrate basate sui molti schizzi che aveva fatto di questo evento, nel novembre del 1989.

Abgeordnetenhaus  by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus  by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Abgeordnetenhaus by Pierluigi Muscolino

Share Button