Cambia ancora la Berlino dei club: Yaam e Magdalena si spostano

17 April 2014

Share Button
[© Katherine Price on Flickr / CC BY 2.0]

L’attuale terrazza di sabbia dello Yaam [© Katherine Price on Flickr / CC BY 2.0]

Una fiammata finale lunga quattro giorni, poi la chiusura e la riapertura-lampo in una nuova location: una settimana di passione quella che attende lo Yaam, storico live club di Berlino, che lunedì prossimo chiuderà i battenti salvo poi riaprire il prossimo 28 maggio a circa 500 metri di distanza.

Sarà l’area adiacente allo Schillingbrücke – dove oggi sorge il Magdalena – ad ospitare il nuovo corso dello Yaam, che quest’anno compie i vent’anni dalla sua fondazione. L’area attuale da 35.000 metri quadri verrà lasciata ai proprietari, la società spagnola Urnova, che potrebbe puntare a rivendere o edificare il terreno nell’ambito del progetto Mediaspree.

La grande festa di chiusura comincia già stasera con il concerto di una delle band ska più famose al mondo, gli Skatalities, si continua domani con Herbalize It e sabato con i giapponesi Burndown. Domenica il locale ospiterà una vera e propria battaglia Dancehall tra tre crew internazionali, lunedì una serata di saluto al terreno che, per due decenni, ha ospitato lo storico locale.

Dal canto suo il MAGDAlena, ex Maria am Ostbahnhof, porterà il suo dancefloor dall’altro lato della Sprea, a Friedrichshain, oltre l’Oberbaumbrücke. Il locale dovrebbe infatti riaprire in estate nel vecchio Spreebar dell’Osthafen, di fianco alla sede di Universal Music.

Ecco dove si sposterà lo Yaam:

Share Button