WiFi gratuito a Berlino: l’obiettivo è il 2015

19 June 2014

Share Button
[© Marco Förster / Organic2000 on Flickr / CC BY-SA 2.0]

[© Marco Förster / Organic2000 on Flickr / CC BY-SA 2.0]

Un pezzo alla volta, fino a creare un network affidabile e senza interruzioni di servizio.

La lunga rincorsa di Berlino verso il WiFi libero e gratuito in città è cominciata già da quasi dieci anni, proseguita poi anche alle sperimentazioni cominciate ormai 24 mesi fa grazie ad un progetto pilota nel quartiere di Mitte (portato, recentemente, anche sui taxi).

Si era parlato della rete wireless cittadina come di una priorità per il 2013, e nell’autunno 2012 l’installazione di 44 hot spot di Kabel Deutschland aveva fatto ben sperare; alla fine, però, le spese e i ritardi (anche) per la costruzione del nuovo aeroporto cittadino hanno rischiato di spedire il progetto nel dimenticatoio.

Oggi si torna a parlare di WiFi gratuito a Berlino: il prossimo traguardo, fissato dall’agenda digitale dei rappresentanti CDU del Senato cittadino, è quello del 2015, anno entro il quale la città vorrebbe dotarsi di una rete funzionante.

Secondo i piani del partito, il WiFi sarà il primo passo verso la creazione di un database unico online che gestisca dati e documenti dei cittadini, fornendo ai berlinesi la possibilità di gestire la propria burocrazia in remoto, dall’anagrafe alle multe, alle dichiarazioni dei redditi.

Riuscirci, però, appare tutt’altro che semplice, dato che al momento non esiste ancora un progetto convincente per la realizzazione della rete intracittadina. I 100 hot spot già attivi non comunicano tra loro e così, passando da un ripetitore all’altro, la connessione si perde. Vincere questa sfida tecnica è il primo passo.

Share Button