Berlino, Siria e musica classica: “Konzert ohne Grenzen”

10 April 2016

Share Button

Konzert ohne Grenzen

Martedì 19 aprile 2016, alle ore 20.00, il Diplomatic Choir of Berlin si esibirà, con la direzione del contralto americano Barbara Leifer, insieme all’orchestra da camera della Syrian Expat Philharmonic Orchestra (SEPO).

L’evento, che si terrà nella famosa chiesa Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche, si chiama Konzert ohne Grenzened è finalizzato a raccogliere fondi per i rifugiati siriani.

Il coro, nato nel 2013 e formato da circa quaranta elementi provenienti da quindici Paesi, presenterà una scaletta variegata e appassionante in cui opere di Vivaldi, Händel e Mozart si alterneranno a composizioni di Thompson e Bernstein e ad alcuni Spirituals.

La direzione del repertorio è perfettamente coerente con le scelte artistiche del progetto, che spesso si muove tra suggestioni legate alla musica classica e incursioni nella composizione contemporanea e nella tradizione musicale africana.

Sin dalla sua fondazione, il Diplomatic Choir of Berlin ha preso parte a eventi legati al ministero degli esteri e sostenuto cause umanitarie importanti, come quando si è esibito alla Rotes Rathaus al fine di aiutare le vittime del tifone Haiyan, abbattutosi sulle Filippine nel 2013, oppure quando, l’anno scorso, ha cercato di attirare l’attenzione sulla piaga dell’ebola.

La Syrian Expat Philarmonic Orchestra (SEPO) è invece nata nel 2015, dall’impulso di un gruppo di musicisti professionisti siriani che hanno trovato rifugio in diversi Paesi europei.

Featured image by Schrottie

Share Button