Berlino, tre locali su quattro aggirano il divieto di fumo

27 February 2013

Share Button

La maggior parte delle discoteche e dei bar di Berlino viola la legge anti-fumo in vigore in città da ormai cinque anni. Secondo uno studio condotto dalla Technische Universität Berlin in collaborazione con l’associazione “Stiftung rauchfrei leben”, il 76% dei locali notturni della capitale tedesca trasgredisce in qualche misura le regole previste.

Nella maggior parte dei casi le persone vengono lasciate fumare liberamente oppure le sale fumatori risultano separate inadeguatamente dal resto del locale. I dati risalgono al settembre del 2012, quando i ricercatori hanno fatto visita a 100 strutture diverse tra la mezzanotte e le quattro del mattino, nel periodo cioè in cui la maggior parte dei vincoli vengono applicati in maniera più “rilassata”. Solo 8 locali hanno dimostrato di attenersi alle regole con scrupolo totale.

“Questa quantità di violazioni mi sorprende, e dimostra che abbiamo bisogno di regole semplici che possono essere attuate in modo più efficace”, ha spiegato Heiko Thomas, portavoce del partito dei Verdi sui temi legati alla salute. Ogni anno, in Germania, 3300 persone muoiono a causa degli effetti del fumo passivo.

Share Button