Da Pina Bausch a Bowie: a Berlino 200 scatti inediti di Helmut Newton

28 November 2014

Share Button
Helmut Newton, David Lynch e Isabella Rossellini, Los Angeles, 1983 (© Helmut Newton Foundation)

David Lynch e Isabella Rossellini, Los Angeles, 1983 (© Helmut Newton Foundation)

Helmut Newton è stato uno dei più grandi fotografi di moda che i tempi moderni abbiano avuto, un tedesco come lo sono e lo sono stati tanti altri grandi maestri della camera oscura (Ellen von Unwerth, Peter Lindbergh, Karl Lagerfeld, Olaf Martens…), originario di Berlino e cresciuto nella buona borghesia ebraica di Schöneberg.

Quando Newton, celebre soprattutto per i suoi incredibili nudi femminili e gli intensi ritratti delle celebrità, istituì la sua fondazione a Berlino pochi mesi prima dell’incidente d’auto che gli tolse la vita, egli donò 500 fotografie come prestito permanente, finora preservate dalla Stiftung Preußischer Kulturbesitz.

In occasione del decimo anniversario della Fondazione Helmut Newton, 200 di quegli scatti, mai esposti prima a Berlino, fanno ora parte della “Permanent Loan Selection”, una nuova mostra inaugurata ieri e che resterà aperta fino al 17 maggio 2015.

David Bowie, Monte Carlo, 1983 (© Helmut Newton Foundation)

David Bowie, Monte Carlo, 1983 (© Helmut Newton Foundation)

Seguendo i maggiori generi fotografici dell’immenso lavoro di Newton, le fotografie sono esposte in sale separate dedicate a ritratti, nudi e moda. La moglie 91enne June Newton, anche lei fotografa sotto lo pseudonimo Alice Springs, durante la conferenza stampa di inaugurazione ha ricordato che il marito non vedeva se stesso come un artista, ma semplicemente con un fotografo o, come era solito dire, un “cecchino”.

La sezione dedicata ai ritratti è sicuramente una delle più intense, grazie alla capacità di Newton di mettere a proprio agio i soggetti e tirare fuori un altro lato della loro personalità. Tra i protagonisti degli scatti mai esposti ci sono celebrità come Catherine Deneuve, Paloma Picasso, Pina BauschDavid Bowie.

Ci saranno nuovi scatti facenti parte della serie “Big Nudes”, in parte già esposta all’ingresso del museo e chiamata così perché a grandezza naturale, e le fotografie di moda realizzate per le più importanti riviste del settore negli anni ’70 e ’80. Infine, nella June’s Room, viene offerta l’occasione di osservare da vicino il processo lavorativo di Newton attraverso una serie di provini a contatto.

La tomba di Newton si trova nel cimitero ebraico di Friedenau, non lontano da quella di Marlene Dietrich.

HELMUT NEWTON FOUNDATION
Jebensstraße 2, 10623 Berlin
Due piani inferiori del Museum für Fotografie
Permanent Loan Selection
26.11.2014 – 17.05.2015

Share Button