60 anni in una scatola: le foto perdute di Berlino nel 1950

25 March 2013

Share Button
© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

“Fotografate quello che vedete durante le vacanze di Pasqua“, aveva chiesto l’insegnante agli studenti appassionati di fotografia, durante l’ultima ora di lezione prima della pausa. Ma quella che per molti era una semplice consegna scolastica, per Ernst Hahn diventò una vera e propria missione.

Il ragazzo, all’epoca ventenne, trascorse le ferie nella sua città, Berlino. Qui scattò oltre 350 fotografie con la sua Rolleiflex. Era il 1950, e la città era ancora un cumulo di macerie, straziata dalle ferite della guerra. Ernst immortalò con la sua macchina fotografica tanti punti panoramici di Berlino: dal palazzo del Reichstag alla Porta di Brandeburgo, da Unter den Linden a Friedrichstrasse.

Per sessant’anni, quei negativi – mai sviluppati – rimasero in una scatola di latta. Soltanto pochi mesi fa Ernst, per caso, ha riscoperto l’antico materiale. Un vero e proprio tesoro sepolto che la casa editrice Friedenauer Brücke ha deciso di trasformare in un libro fotografico, “Berlin um 1950”, un documento unico della Berlino dell’epoca.

Ecco alcune delle immagini:

© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

© Ernst Hahn

Potrebbe interessarti anche: La Berlino nazista negli scatti a colori di un ingegnere norvegese

Share Button