Nei container di Berlino nasce la eco-fattoria urbana più grande del mondo

2 December 2014

Share Button
Lavori in corso, © Hauptstadtgarten [from official Facebook page]

Lavori in corso, © Hauptstadtgarten [from official Facebook page]

Si chiama Sven Walter, ha 39 anni e fino a poco tempo fa viaggiava in Ferrari grazie al grande successo della sua agenzia pubblicitaria, che contava uffici in 16 città, fondata a Berlino 18 anni fa dopo aver lasciato Monaco di Baviera.

Poi una tragedia, uno choc, con la morte improvvisa di un caro amico, due anni fa, per un attacco di cuore a soli 39 anni. Da quel momento, Sven Walter ha deciso di cambiare vita radicalmente.

Ha viaggiato in Africa, dove ha costruito un impianto solare sul tetto delle capanne di fango di un villaggio di montagna nel Camerun. Oggi tutti gli abitanti di quel villaggio hanno luce ed energia elettrica.

Tornato a Berlino, ha continuato a prendersi cura delle cose importanti della vita, tra cui l’agricoltura biologica nella grande città, l’energia solare ed eolica e una dieta sana. Così è nato il progetto di Hauptstadtgarten, 2000 m² a Lichtenberg che saranno presto una Öko-Farm, una eco-fattoria che aprirà al pubblico la prossima primavera.

In un capannone industriale, tre serre e diversi container marittimi in disuso, con l’aiuto del sole e di luci led cresceranno insalate, pomodori, erbe e tante altre diverse varietà di verdure attraverso il sistema della coltura idroponica e completamente priva di fertilizzanti.

Un’agricoltura post-industriale, dove le trote nuotano negli stagni e gli escrementi degli uccelli fanno fecondare i pomodori. Dove non si paga l’acqua perché si raccoglie quella piovana e non si paga l’elettricità perché si utilizzano il sole e i pannelli solari. “Forse prima bisogna lavorare in modo capitalistico e avere successo, per poi poter realizzare le proprie idee”, ha dichiarato Walter.

A finanziare il progetto ambientale dell’imprenditore “etico” sono i profitti della sua agenzia pubblicitaria: 100.000 euro nei prossimi cinque anni. “I tempi sono maturi per il cambiamento”, ha affermato l’uomo, che mostrerà ai visitatori come costruire un sistema acquaponico e installare piccole turbine eoliche, così che in ogni distretto si possa creare un piccolo Hauptstadtgarten.

La frutta e la verdura di Sven Walter finiranno nei negozi bio, nei ristoranti e negli hotel.

Share Button