Dopo il Muro, crollano le barriere architettoniche: una Berlino a misura di disabili

11 December 2013

Share Button
[© ghedo on Flickr / CC BY-SA 2.0 / remixed by Il Mitte]

ghedo on Flickr / CC BY-SA 2.0 / remixed by Il Mitte]

Dalla stazione centrale al Reichstag, dai musei ai mezzi pubblici. Berlino, da anni, sta lavorando per fare crollare le barriere architettoniche che rendono la vita difficile ai disabili, costruendo strutture apposite e modificando quelle già esistenti.

Quello dell’accessibilità è un problema molto sentito a Berlino: su 3,5 milioni di cittadini, il 17 per cento soffre di qualche forma di disabilità, senza contare tutti i turisti portatori di handicap che visitano la città ogni anno.

Un approccio che è valso alla capitale tedesca il premio Città Accessibile 2013, superando la concorrenza di altre 99 città europee. Questo è stato possibile grazie ad una politica attenta e lungimirante, oltre ad una serie di importanti investimenti effettuati dall’amministrazione nel corso degli anni.

Una troupe di Euronews è stata a Berlino per verificare la situazione, incontrando alcuni degli esponenti delle associazioni di settore e del comune. Ecco l’interessante videoreportage realizzato dalla testata multilingue con sede a Lione (clicca sull’immagine).

euronews_videostill

Share Button