Berlino, dal 1° gennaio i mezzi pubblici costeranno di più

30 December 2014

Share Button
[© galio on Flickr / CC BY-SA 2.0]

galio on Flickr / CC BY-SA 2.0]

Se c’è qualcosa che infastidisce i cittadini della capitale tedesca, questo è sicuramente il continuo aumento delle tariffe dei trasporti pubblici. Quello probabile per il 2015 ve l’avevamo già annunciato, ma ora la decisione è stata presa. Ufficialmente.

BVG (Berliner Verkehrsbetriebe) e S-Bahn Berlin hanno approvato lo scorso ottobre l’ennesimo aumento dei prezzi dei biglietti stimato in 2,3 punti percentuali, benché ci siano alcuni biglietti che subiranno un aumento anche maggiore.

I nuovi prezzi saranno in vigore dal 1 gennaio 2015: il Kurzstreckenfahrscheins (biglietto per la corsa breve) passerà da 1.50 € a 1.60 €, con un aumento del 6,7%; l’Einzelfahrschein (biglietto singolo) aumenterà del 3,8% e costerà 2.70 €; il Berliner Kleingruppen-Tageskarte (biglietto giornaliero per piccoli gruppi) avrà un nuovo prezzo di 16,90 € (+4,3%). L’aumento sarà minore sugli abbonamenti: il Monats-Umweltkarte (mensile) costerà 79.50 € (+ 1,9%) e lo Schülerticket (studenti) passerà a 29 € (+ 1,8%).

Fahrgastverband IGEB ha criticato questo nuovo aumento delle tariffe, perché i prezzi sono già molto alti rispetto alle altre regioni. I biglietti del vecchio tariffario potranno essere utilizzati fino al 14 gennaio 2015 e fino al 31 maggio potranno essere scambiati con quelli nuovi o restituiti.

Share Button