Il “cimitero“ a sud di Berlino dove riposa quel che resta del Muro

30 October 2014

Share Button
© Dario J. Laganà | Norte.it

di Dario J. Laganà

Cosa è accaduto ai 160 chilometri di cemento che componevano il Muro? Dove sono finiti? Per la maggior parte delle persone sono già stati venduti ai turisti, pezzo dopo pezzo, mattone dopo mattone.

Secondo altri, invece, i resti del Muro sono stati ceduti ad altre nazioni, ad investitori privati e così via. La verità è che, nonostante questo sia in parte vero, è difficile pensare di potersi liberare di tutto quel materiale in questo modo.

Negli anni sono state bandite diverse aste, che all’inizio furono davvero remunerative. Poi, però, l’attenzione del mondo è andata scemando e la maggior parte del Muro oggi si trova ancora a Berlino e nei suoi dintorni, diviso in piccole parti.

Se ne possono trovare dei segmenti nei cortili interni di alcuni edifici, e nella posizione originale presso l’East Side Gallery,  Bernauer Straße o gli altri memoriali del Muro presenti in città.

Andando a Sud di Berlino, a Teltow, nel distretto di Potsdam-Mittelmark, si trova una specie di “cimitero” in cui riposano decine di sezioni di cemento, abbandonate all’interno di un campo diviso dalla strada solamente da una recinzione.

Il sito è apparentemente abbandonato; soltanto gli artisti di strada si recano all’interno, ogni tanto, per creare qualche opera d’arte sui pezzi rimasti del Muro.

Tutte le fotografie nell’articolo sono © Dario J. Laganà | Norte.it. Il blog berlinese di Dario Laganà è Elephant in Berlin.
Una versione inglese di questo articolo è stata pubblicata a questo indirizzo

© Dario J. Laganà | Norte.it
© Dario J. Laganà | Norte.it
djl2
© Dario J. Laganà | Norte.it
© Dario J. Laganà | Norte.it
© Dario J. Laganà | Norte.it
Share Button