Berlino, si chiude il “buco” nell’East Side Gallery (forse)

3 February 2014

Share Button
zeroproduzioni_eastsidegallery_demo6

© Zero Produzioni / Il Mitte

La vicenda che ha scosso gli animi dei berlinesi per gran parte del 2013, scatenando affollate proteste di strada e l’intervento di personaggi più e meno noti (David Hasselhoff su tutti), si arricchisce di una nuova puntata.

Secondo quanto riferito dalla Berliner Zeitung, infatti, il buco aperto nell’East Side Gallery, la coloratissima sezione di Muro visitabile nel quartiere di Friedrichshain, per permettere l’accesso ad un nuovo lussuoso palazzo residenziale in costruzione, potrebbe essere richiuso.

A riaprire la questione è stato Richard Meng, portavoce del Senato cittadino. Le discussioni dell’amministrazione con l’investitore del progetto, il costruttore Uwe Hinkel, hanno portato ad una sorta di accordo: i pezzi originali del Muro asportati nella scorsa primavera sotto gli occhi inferociti dei berlinesi saranno rimessi al loro posto.

Tuttavia, la diatriba non finisce qua. Per garantire l’accesso a Living Levels, il lussuoso edificio residenziale che dovrebbe essere inaugurato nel 2017, dovrebbe essere costruito un nuovo accesso laterale che però non convince i politici del distretto.

Secondo i Verdi, infatti, il progetto alternativo non rispetterebbe i parametri relativi alla zonizzazione delle aree verdi. Le discussioni continuano: staremo a vedere come si evolveranno. Non si possono escludere nuovi colpi di scena.

Share Button