Berlino celebra David Bowie con una grande mostra

28 February 2014

Share Button

bowie_mostra_berlino

Manoscritti di testi, cimeli d’epoca, costumi originali, strumenti musicali, fotografie e video altrimenti introvabili. Tutto questo è “David Bowie”, la prima grande retrospettiva sul Duca Bianco in procinto di arrivare a Berlino.

Dopo il grandissimo successo di Londra, dove ha attirato centinaia di migliaia di visitatori nella splendida cornice del Victoria and Albert Museum, la mostra arriva nella capitale tedesca, dove Bowie ha vissuto per un breve periodo durante gli anni ’70 (ecco l’intervista in cui racconta il suo periodo berlinese e un itinerario nei luoghi preferiti dal cantautore britannico).

Per la prima volta due curatori –  Voctoria Broackes e Geoffrey Marsh – hanno avuto accesso all’archivio privato di Bowie, potendo scegliere tra una grande quantità di materiali unici i 300 cimeli che compongono la mostra, tra cui – oltre agli effetti personali di David – ci sono fotografie di Herb Ritts, Helmut Newton e Masayoshi Sukit e disegni di Kansai Yamamoto.

Uno spettacolo multimediale che pone grande attenzione alla qualità dell’audio e dei suoni (Sennheiser ha collaborato nella realizzazione dell’esibizione), e che attraversa le varie fasi della carriera del cantautore britannico e le sue “impersonificazioni”, da Ziggy Stardust ad Aladdin Sane, dal Duca Bianco a Pierrot.

La mostra aprirà il 20 maggio 2014 al Martin-Gropius Bau e si concluderà il 10 agosto 24 agosto 2014 (spostamento deciso dopo il grande successo delle prime settimane); sarà aperta quotidianamente dalle 10 alle 20. L’indirizzo è Niederkirchnerstraße 7 – 10963 Berlin.

I biglietti costano 14 euro e sono già disponibili. Il sito ufficiale della retrospettiva è davidbowie-berlin.de.

Share Button