Berlino, nel 2013 gli affitti sono cresciuti del 14%

9 April 2014

Share Button

Berlino non è più il paradiso dell’affitto. Se rispetto ad altre capitali europee la città tedesca resta ancora una realtà piuttosto economica, i prezzi degli immobili si confermano in forte crescita, come avviene da un quinquennio a questa parte. A confermarlo, anche l’ultimo report pubblicato dal portale immowelt.de.

Secondo la grande agenzia immobiliare, nel 2013 i costi degli affitti delle case a Berlino sono aumentati del 14 per cento. Nel primo trimestre del 2014, gli affitti medi in città sono stati di 9,60 al metro quadrato. Particolarmente costosi sono risultati gli appartamenti situati all’interno del ring, dove l’affitto medio è di 13,20 euro al metro.

Nei quartieri centrali gli unici sotto la media sono Neukölln, Lichtenberg e Wedding: 8,40 € al metro. A Kreuzberg, la media è 11,10 €. Anche a Friedrichshain, Schöneberg e Tiergarten gli affitti hanno superato la soglia dei 10 €, aumentando del 16-20 per cento rispetto a un anno fa. Solo a Hohenschonhausen, Marzahn e Hellersdorf, invece, si può affittare ancora a 7 euro al metro (la media nazionale in affitto si trova a 6,90 € al metro quadrato).

Negli ultimi dodici mesi, i prezzi di acquisto sono cresciuti di circa il 9 per cento. La media, oggi, è di 2825 € al metro quadrato. A Mitte, la media è di 4455 € al metro quadrato; a Wilmersdorf 3433 Euro (+8%), a Kreuzberg 3344 Euro (+11%), a Charlottenburg 3267 Euro (+10%).

Se state cercando casa, potete consultare questa carta interattiva: ecco dove affittare costa ancora poco.

Share Button