Quel logo Mercedes sopra Berlino: compie 50 anni l’Europa Center

5 November 2014

Share Button
Il complesso dell'Europa Center | Foto © Allie Caulfield / CC BY 2.0

Il complesso dell’Europa Center | Foto © Allie Caulfield / CC BY 2.0

Per molti è solo l’edificio con il simbolo rotante di Mercedes-Benz sul tetto, per alcuni è il centro commerciale dove i ragazzi (della stazione) dello Zoo di Berlino corrono come pazzi sulle note di Heroes, rubando qualche moneta da una macchinetta e scappando dalla “pula”.

In realtà, l’Europa Center non è solo il palazzo di 21 piani, ma un intero complesso di edifici commerciali e ad uso uffici che sorge di fronte alla Gedächtniskirche in Breitscheidplatz, all’angolo con Tauentzienstrasse.

Per anni è stato il simbolo di Berlino Ovest, stampato su ogni cartolina, nonché l’attrazione più popolare della Berlino riunificata, con la sua torre di 103 metri di altezza e la sua modernità, all’epoca, nello stile architettonico e nell’offerta di negozi al suo interno.

Il prossimo gennaio 2015, l’Europa Center compirà 50 anni e l’anniversario verrà celebrato con la pubblicazione di un libro dal motto “Berlins Wege in die Wolken”, che raccoglierà le storie più divertenti, più tristi, più emozionanti e più sorprendenti degli ultimi cinque decenni, raccontate da persone illustri, berlinesi meno famosi e ospiti provenienti da tutto il mondo.

Panorama di Berlino Ovest dall'alto dell'Europa Center nel 1970 | Foto ©  Roger Wollstadt / CC BY-SA 2.0

Panorama di Berlino Ovest dall’alto dell’Europa Center nel 1970 | Foto © Roger Wollstadt / CC BY-SA 2.0

“Non prevediamo solo una pura retrospettiva, ma anche uno sguardo importante verso il futuro della City West“, ha dichiarato Uwe Timm, direttore generale dell’Europa Center da 11 anni e ideatore del progetto del libro che raccoglierà le migliori storie legate al complesso di edifici in Tauentzienstrasse.

L’edificazione dell’Europa Center, costruito in stile International Style (Movimento Moderno), iniziò nel 1963 e si concluse nel 1965. Inaugurato dall’allora sindaco Willy Brandt, dove prima sorgeva il Romanische Café (luogo di ritrovo per eccellenza dell’intellegentia berlinese raso al suolo nel 1943), aveva una sua propria pista di pattinaggio su ghiaccio, la maggiore attrazione che, durante il secondo turno di ammodernamento e riqualificazione, venne sostituita per motivi di costi dalla terrazza Café Tiffanys e dalla Lotusbrunnen (la fontana dei loti).

La pista di pattinaggio nel 1960 | Foto © Landesarchiv Baden-Württemberg / Willy Pragher [CC BY 3.0 DE]

La pista di pattinaggio nel 1960 | Foto © Landesarchiv Baden-Württemberg / Willy Pragher [CC BY 3.0 DE]

Ogni giorno, dalle 25mila alle 40mila persone visitano l’Europa Center, che oggi si estende su circa 80.000 mq e comprende il centro commerciale con 70 negozi, numerosi ristoranti, una banca e la Stachelschweine Cabaret; la torre di 21 piani e 13.000 mq di uffici; l’Hotel Palace con il rinomato ristorante First Floor.

Il Weltkugelbrunnen, la Uhr der fließenden Zeit e, dal 1987, il Licht-Obelisk sono ancora oggi luoghi di interesse turistico, nonostante il complesso di edifici abbia decisamente perso l’aspetto moderno di quando venne inaugurato, a causa della ricostruzione della City West ancora in corso (La stazione dello Zoo cambierà pelle, sarà (finalmente) abbattuto il palazzo più brutto di Berlino, il nuovo grattacielo più alto di Berlino, la nuova terrazza panoramica del Bikini Berlinla costruzione di “Upper West” e il Waldorf Astoria).

Share Button