Berlinale 2016: programma e biglietti della 66esima edizione

8 February 2016

Share Button
66-berlinale_560

© Berlinale

di Mirea Cartabbia,

L’atteso programma della 66esima edizione della Berlinale è stato finalmente rilasciato: i nomi importanti sia in gara sia fuori concorso sono moltissimi e le aspettative sono alte.

Ad aprire le danze sarà il nuovo film dei fratelli Coen, Hail, Caesar! (Ave Cesare), la storia di un fixer nella Hollywood degli anni ’50. La pellicola vanta tra l’altro di un cast d’eccezione con attori del calibro di George Clooney, Ralph Fiennes e Scarlett Johansson.

Atteso anche Alone in Berlin, il film tratto dal romanzo di Hans Fallada, Every Man Dies Alone, e diretto da Vincent Perez. Nato come coproduzione tra Germania, Francia e Regno Unito, il film racconta la storia vera di una coppia che per contestare Hitler e il nazismo inizia a scrivere delle cartoline.

Jeff Nichols (regista di Mud e Take Shelter) è in gara invece con un film di fantascienza, con un cast di tutto rispetto in cui compaiono tra gli altri Michael Shannon, Joel Edgerton, Kirsten Dunst e Adam Driver.

L’unico lungometraggio italiano in gara è Fuocoammare di Gianfranco Rosi (classe 1964), un documentario interamente girato a Lampedusa.

Altro documentario in gara interessante è Zero Days di Alex Gibney, che tratta il tema dei cybercrimes e delle sorveglianza nel mondo 2.0.

Tra i film fuori concorso ricordiamo il controverso Chi-Raq di Spike Lee, ispirato dalla Lisistrata, una commedia di Aristofane, e il nuovo film di Dominik MollDes nouvelles de la planète Mars, la storia di un uomo costretto a vivere una monotona routine fatta di famiglia e lavoro.

Potete consultare il programma completo sia dei film in concorso sia di quelli fuori concorso (oltre che  il programma della Berlinale Special e dei cortometraggi) qui. La prevendita dei biglietti inizia  oggi lunedì 8 febbraio alle ore 10.00. I biglietti per le prime visioni possono essere acquistati tre giorni in anticipo, quelli delle repliche quattro giorni prima. Generalmente non si possono acquistare più di due ticket per lo stesso evento.

berlinale-2016-svelati-nove-titoli-in-concorso-249146

© Berlinale

IN CONCORSO:

  • 24 Weeks di Anne Zohra Berrached con Julia Jentsch con Bjarne Mädel (Germania)
  • Alone in Berlin di Vincent Perez con Emma Thompson, Brendan Gleason e Daniel Brühl  (Germania/Francia/Regno Unito)
  • L’Avenir di Mia Hansen-Løve con Isabelle Huppert e André Marcon (Francia/Germania)
  • Boris sans Béatrice (Boris Without Béatrice) di Denis Côté con James Hyndman e Simone-Élise Girard (Canada)
  • Cartas da Guerra di Ivo M. Ferreira con Miguel Nunes, Margarida Vila-Nova e Ricardo Pereira (Portogallo)
  • Chang Jiang Tu di Yang Chao con Qin Hao e Xin Zhi Lei (Cina)
  • Ejhdeha Vared Mishavad! (A Dragon Arrives!) di Mani Haghighi con Amir Madidi e Homayoun Ghanizadeh (Iran)
  • Fuocoammare di Gianfranco Rosi con Samuele Pupillo e Mattias Cucina (Italia/Francia)
  • Genius di Michael Grandage con Colin Firth, Jude Law, Nicole Kidman, Laura Linney, Guy Pearce, Dominic West (Regno Unito/USA)
  • Hail Caesar! (Ave Cesare!) di Joel & Ethan Coen con Josh Brolin, George Clooney, Alden Ehrenreich, Ralph Fiennes, Jonah Hill, Scarlett Johansson, Frances McDormand e Tilda Swinton, Channing Tatum (USA/Regno Unito)
  • Hele sa Hiwagang Hapis (A Lullaby to the Sorrowful Mystery) di Lav Diaz con Piolo Pascual e John Lloyd Cruz (Filippine/Singapore)
  • Inhebbek Hedi (Hedi) di Mohamed Ben Attia con Majd Mastoura e Rym Ben Messaoud (Tunisia/Belgio/Francia)
  • Kollektivet (The Commune) di Thomas Vinterberg con Trine Dyrholm e Ulrich Thomsen (Danimarca/Svezia/Olanda)
  • Midnight Special di Jeff Nichols con Michael Shannon, Joel Edgerton, Kirsten Dunst, Jaeden Lieberher, Adam Driver, Bill Camp, Scott Haze e Sam Shepard (USA)
  • Quand On a 17 Ans (Being 17) di André Téchiné con Sandrine Kiberlain e Kacey Mottet Klein (Francia)
  • Saint Amour di Benoît Delépine e Gustave Kerven con Gérard Depardieu e Benoît Poelvoorde (Francia/Belgio)
  • Smrt U Sarajevu/ Mort à Sarajevo (Death in Sarajevo) di Danis Tanović con Jacques Weber e Snežana Vidović (Francia/Bosnia Erzegovina)
  • Soy Nero di Rafi Pitts con Johnny Ortiz e Rory Cochrane (Germania/Francia/Messico)
  • Zero Days di Alex Gibney (USA)
  • Zjednoczone Stany Milości (United States of Love) di Tomasz Wasilewski con Julia Kijowska e Magdalena Cielecka (Svezia)
Share Button