Berlin Video Music Awards, la democrazia del videoclip

24 April 2013

Share Button

bmva

Quella del videoclip è una forma d’arte, sostiene il 29enne Aviel Silook. Ma i concorsi attualmente esistenti, secondo lui, non funzionano: “Prendiamo ad esempio i premi di MTV. Se l’artista non è spinto da una grande etichetta o da un manager abbastanza potente, non ha nessuna possibilità di partecipare. Noi, invece, vogliamo estendere quest’opportunità a tutti, indipendentemente dal loro successo o da quanto siano famosi”.

Per questo, Silook ha fondato – insieme ad un gruppo di collaboratori – i Berlin Video Music Awards, che si svolgeranno per la prima volta tra il 24 e il 28 aprile 2013. Qualsiasi artista ha potuto partecipare, inviando il proprio videoclip nelle scorse settimane. Ora sarà la folla a votare i migliori cento, che accederanno ad una sorta di selezione finale divisi in varie categorie (miglior regia, miglior concept, migliori effetti speciali, video più trash).

La maggior parte dei videoclip è arrivato da Berlino e dal resto della Germania, ma non sono mancate richieste di partecipazione dalla Francia (circa il dieci per cento), Lettonia, Austria, Svizzera, Svezia e Ungheria. Ad assegnare i premi, oltre al pubblico, sarà una giuria selezionata che comprende, oltre a Hanin Ellias, Fabian Hoffman e Jan Noll, anche due leggende della scena musicale berlinese come Dr. Motte e Ellen Allien.

Più che un concorso, sarà una vera e propria festa: ci saranno party correlati, concerti, dj set e feste Burlesque. Interessanti anche i nomi dei presentatori, che spaziano dal rapper McFittiHanin Elias, ex Atari Teenage Riot. L’evento si svolgerà presso la Villa Neukölln, in Hermannstraße 223. Qui l’evento Facebook ufficiale.

Share Button