Berlin Street Art Walk#9: il favoloso mondo di Herakut

1 December 2015

Share Button

Herakut- © ilovegraffiti.de

di Zuleika Munizza / Berlino Explorer

“Anche se sapessi che domani il mondo potesse andare in pezzi, io sarei ancora qui a piantare il mio albero di mele.” è la citazione di Martin Lutero che accompagna il delicato lavoro realizzato quest’estate dal duo Herakut, sui 9 piani della biblioteca H.Böllin Greifswalder Straße.

Nell’ambito del progetto One Wall, la galleria Urban Nation invita il duo di artisti Hera+Akut= Herakut (J. Siddiqui e F. Lehmann) a decorare la parete tagliafuoco in Prenzlauer Berg. Il vestito della giovane donna ritratta è adornato dalla frase di Lutero, come un messaggio di speranza rivolto alle persone che ogni giorno attraversano, con le loro storie, una città sempre più multietnica.

Le 20 lingue in cui è tradotta la citazione sono selezionate tra le tante arrivate in risposta della richiesta pubblicata sulle pagine social degli artisti, un ulteriore modo per coinvolgere attivamente il proprio pubblico.

© AkutHera e Kut già nel 2013, in occasione del CONS Space 002, regalano a Berlino un interessante lavoro. L’evento, organizzato dal team della Converse, per gli amanti della “StreetCulture”, si svolge all’interno di uno spazio unico, la TeppischFabrik. Skaters e artisti hanno la possibilità di far rivivere la fabbrica tessile abbandonata, in un vitale luogo di creatività urbana, trasformando con graffiti, installazioni luminose e dipinti l’edificio industriale.

La fabbrica dalla classica facciata in mattoni rossi e ricorsi gialli, con i suoi originali pilastri in ghisa a scandirne le tre navate, è il poco che rimane di un’estesa area produttiva nella penisola di Stralau, che a metà ‘800 trasforma l’antico villaggio di pescatori in uno dei centri produttivi di Berlino. Così la fabbrica da luogo di produzione diventa oggi location per eventi e festival, mentre tutt’intorno si costruiscono nuovi edifici.

L’intenso murales di Herakut “Monkey See Monkey Do” fa parte di un progetto di più ampio respiro: lo Giant  Storybook, un libro per bambini e non solo, sviluppato sui muri di tutto il mondo che diventano così le pagine di una storia, raccontata attraverso immagini in quattro diversi continenti.

Così come nella favole dei fratelli Grimm” dice Hera “alla fine tutto andrà bene ma con una pesantezza di fondo.”

Ricerche a cura di: Zuleika Munizza, responsabile del progetto Berlino Explorer che organizza esplorazioni urbane e visite guidate, propone tra i vari itinerari Street Art Tour.

Per Info: [email protected]

Share Button