After the Fall: Berlino Est in mostra a Londra

3 October 2015

Share Button

club_tresor_afterrave

di Paola Moretti

Per alcuni la storia è già nota, se non quasi trita. 1989 cade il muro, 1990 esodo verso Ovest, Berlino Est si svuota. Molti edifici rimangono liberi, quindi vengono occupati. Coloro che si appropria no dei palazzi fatiscenti  – lasciati indietro dai propri inquilini in prospettiva di un futuro più prosperoso – sono di solito giovani con idee innovative, se non addirittura rivoluzionarie per il contesto. Così spuntano i primi mitologici club in cui nasce la famigerata techno berlinese. La musica e la clubculture (o Klubkultour) diventano simbolo di una svolta epocale. Questo detto in due parole, ma in realtà il fenomeno è fonte di tale fascinazione, che vuole essere conosciuto anche altrove.

fck

Infatti è arrivata a Londra After the Fall, “una mostra che cattura il tempo in cui Berlino Est pareva essere una zona temporaneamente autonoma e tutto sembrava possibile”, come cita la presentazione. Ospitata dalla Red Gallery, l’esibizione è composta da fotografie di Ben de Biel e Tilman Brembs. Durante la serata inaugurale del primo Ottobre, verrà proiettato il documentario The Sound of Change di Rolf Lambert, seguito da una discussione su spazi liberi e subculture con Dimitri Hegemann (Tresor), Keith Reilley (Fabric), Danielle de Picciotto (Love Parade) e gli autori del libro “Der Klang der Familie – Berlin, techno and the fall of the Wall Felix Denk and Sven von Thülen. A seguire, party con, chiaramente, dj set a tema.

La mostra è attiva fino al 18 Ottobre

Red Gallery 1-3 Rivington Street, London EC2A 3DT

all photos © Felix Denk and Sven von Thülen

oldschool_91_boys_02 wmf_morning_0001 clubtour_stempel coming_homeFlohmarkt-Oranienbrugerstr´+Ä-1994 Alexanderplatz-1991-

besetztes haus kleine hamburgerstrasse 5 berlin mitte ausblicke

Share Button