Tornano le “48 ore” di Neukölln: un’invasione d’arte in tutto il quartiere

5 June 2013

Share Button
Big Cello, © Christiane Schröder

Big Cello, © Christiane Schröder

Torna anche quest’anno il festival simbolo del quartiere che ha subito il cambiamento più estremo degli ultimi anni, “48 Stunden Neukölln”, giunto alla sua 15esima edizione. L’appuntamento è per il 14, 15 e 16 giugno, quando artisti, musicisti e residenti di Neukölln, trasformeranno le strade in palchi, i muri in gallerie d’arte, le piazze in centri di aggregazione culturale.

Senza limiti. Il festival, infatti, non raccoglie soltanto il lavoro di alta qualità artistica scelta da curatori: tutti sono chiamati a mettersi in gioco e a dare libero sfogo delle proprie idee. Entro i termini e le linee guida stabilite dall’organizzazione, ogni evento culturale può entrare nel programma del festival. Non c’è nessuna giuria con la facoltà di decidere cosa farà parte di “48 Stunden Neukölln” e cosa no. Chiunque può contribuire.

Christiane Schroeder

© Christiane Schröder

Ogni spazio immaginabile sarà aperto agli artisti, dai cortili alle scale, dalle cantine alle chiese, dagli appartamenti privati ai giardini. “48 Stunden Neukölln” è dunque guidato dal principio dell’accesso per tutti. Un’occasione per migliorare la qualità della vita nel quartiere.

Secondo un tema specifico: quest’anno gli artisti sono invitati a riflettere sulla metamorfosi controversa di Neukölln, quartiere meta di diverse generazioni di immigrati, e sulla percezione pubblica che si ha della zona, una delle più amate e (allo stesso tempo) contestate di Berlino.

Il programma è troppo vasto e interessante per limitarsi a segnalare qualche evento specifico. Consultatelo voi stessi: programma completo della manifestazione. “48 Stunden Neukölln” comincerà alle 19 di venerdì 14 giugno e terminerà alle 19 di domenica 16 giugno.

Share Button